Opinioni su kybun e video delle interviste

Leggete qui tutte le opinioni dei clienti sui nostri prodotti. Inoltre, avete la possibilità di scegliere tra diverse categorie.

(Reset)

Opinioni su kybun

Heidi Frei da Svizzera

Sono passati di sicuro 10 anni prima di riuscire a ricominciare a vivere in un certo qual modo. Da 5 anni vivo molto meglio e ora vorrei muovermi senza provare dolore. È per questo che ho scelto la scarpa kybun. Indosserò questa scarpa per tutta la mia vita. Questa per me è una vera gioia.

Heidi Frei da Svizzera

Carlo Bachmann da Svizzera

È stato decisivo il fatto che mi sono accorto che mi costringe a camminare in modo diverso. Che ad esempio non accuso più colpi alle articolazioni. Mi facevano malissimo soprattutto l’articolazione tibio-tarsale e il ginocchio sinistro. È già migliorata. Ovviamente non mi aspettavo di risolvere i problemi di 30 anni in due mesi. Tuttavia ho già fatto abbastanza progressi.

Carlo Bachmann da Svizzera

Michel da Wetzikon, Svizzera

Trovo che sia importante far sapere alle persone che si trovano nella stessa situazione in cui mi trovavo io tre settimane fa che c’è speranza. Che non bisogna mai perdere la speranza, anche se riescono a malapena a stare in cucina per cucinare qualcosa e altrimenti non riescono a fare nulla. Credo davvero che se provano dolore ai piedi quando camminano, si muovono ed escono, vale la pena fare almeno un tentativo. La consulenza è fenomenale. Conosco solo il negozio di Rüti, perché è nelle vicinanze. Si è impegnato davvero molto per consigliarmi, per darmi parere, per aiutarmi e non mi ha fatto andare via dal negozio prima che fossi convinto al 100% di avere la scarpa giusta.

Michel da Wetzikon, Svizzera

Samuel Gerber dalla Svizzera

La sofferenza è stata tale che ho dovuto camminare sulle stampelle per un po’, perché davvero non riuscivo più a camminare autonomamente. Ci sono numerose possibilità. È possibile anche provare i plantari, ma ciò comporta costi decisamente elevati e poi non sono necessariamente di aiuto. Innanzitutto occorre comunque comprare altre scarpe per indossare i plantari e anche questa soluzione non è molto economica. Dunque è meglio acquistare un paio di scarpe kybun per iniziare. Fanno davvero molto per la salute, ad esempio migliorano notevolmente la postura. La schiena, e non solo quella, viene semplicemente sgravata dal peso corporeo. Tutto il corpo si rilassa molto, cosicché l’andatura diventa più spontanea.

Samuel Gerber dalla Svizzera

Carlo Bachmann da Svizzera

Quando indosso le altre scarpe, cammino già diversamente. Non trascino più così tanto il piede, ma cammino appoggiando il tallone. Negli ultimi anni non lo facevo, mi muovevo semplicemente così.

Carlo Bachmann da Svizzera

Michel da Wetzikon, Svizzera

Questa scarpa, e non voglio esagerare, forse mi ha regalato un paio di anni di vita. Anche se la mia malattia è molto rara, suppongo che molte persone abbiano dolori simili. Che non camminano oppure che non escono di casa, hanno la gotta possono trarne giovamento. È come camminare su una nuvola e per i dolori che si provano anche solo stando in piedi in cucina, questa scarpa è davvero sensazionale.

Michel da Wetzikon, Svizzera

Stephanie Bruhin, responsabile di negozio Winterthur, Svizzera

Si cammina naturalmente in modo molto più morbido e si sta più comodi in piedi. Ovviamente se si lavora  tutto il giorno per 10-12 ore, sono molto più comode.

Stephanie Bruhin, responsabile di negozio Winterthur, Svizzera

Juhani Turunen dalla Finlandia

Dopo 18 maratone complete e diverse mezze maratone, ho dovuto smettere di correre di recente a causa del dolore alla zona lombare e alle gambe. La diagnosi medica è stata quella di una stenosi spinale. Ma non ho mai smesso di fare movimento. Combinando la scarpa kybun al pilates, riesco a fare lunghe passeggiate ed escursioni nella meravigliosa natura finlandese.

Juhani Turunen dalla Finlandia

Michel da Wetzikon, Svizzera

Tre settimane fa ho comprato la scarpa. Andavo in giro ancora con le stampelle. Piano, proprio come un vecchietto. Oggi riesco ad uscire, faccio la spesa e sbrigo alcune piccole faccende. La libertà che si prova è uguale a quella che si prova la prima volta che si guida un’auto o una moto. All’improvviso si hanno di nuovo tante possibilità.

Michel da Wetzikon, Svizzera

Heidi Frei da Svizzera

Per esempio, mia madre e mio fratello mi hanno detto che ero molto più agile nel camminare. Me ne rendo conto io stessa, anche se non in senso assoluto, ma i riscontri ci sono perché sono più agile nel camminare. Sono molto più in forma durante il giorno perché i dolori non sono gli stessi e la mia energia non ne risente come prima.

Heidi Frei da Svizzera

Fuori campo del parlante proveniente dal Montana, USA

Due settimane fa, mia moglie ha acquistato un paio di kybun (Bern) e ora le adora! Qualche tempo fa soffriva di forti dolori ai piedi dovuti all’impianto di una protesi per l’articolazione del ginocchio, ma ora dice che la situazione è migliorata notevolmente. Adesso anche i suoi collaboratori desiderano acquistarne un paio!

Fuori campo del parlante proveniente dal Montana, USA

Michael Hirte suonatore di armonica, Germania

Ho sempre utilizzato uno sgabello sul palco. Anche a questo concerto ne ho usato uno perché sarebbe durato più del solito. Quando suonavo per mezz'ora o giù di lì, dovevo già prendere uno sgabello e sedermi. Provavo molto dolore nello stare in piedi. Con queste scarpe, non è più così. Riesco a stare in piedi sul palco, a muovermi e a suonare senza provare più alcun dolore.

Michael Hirte suonatore di armonica, Germania

Philipp Scheuble, sindaco del Comune di Rüthi

Il dolore è scomparso veramente. Quando indosso la scarpa per tutto il giorno in ufficio, il dolore sparisce. Per me è stata una vera rivelazione. Non me lo sarei mai aspettato. Ormai il dolore era sempre presente. Lo accusavo soprattutto la sera, prima di andare a letto. Da quando indosso questa scarpa, il dolore è invece scomparso veramente. Non ho dovuto cambiare il mio stile di vita o fare più movimento/sport. Non ho dovuto fare nulla di diverso. È bastato semplicemente indossare queste scarpe.

Philipp Scheuble, sindaco del Comune di Rüthi

Kathrin Müller-Hänny da Lenzburg, Svizera

La scoperta delle scarpe kybun mi ha cambiato la vita. Sin dalla nascita, convivo con un piede valgo/piatto. Era chiaro che non fosse possibile trovare delle scarpe adatte a me, pertanto i miei genitori mi fecero fare delle scarpe su misura abbastanza costose. Non ne ho un buon ricordo. Durante gli anni di scuola elementare, mia madre mi portava due volte all'anno in un negozio specializzato di Zurigo. Ricordo le ore da incubo trascorse in quel negozio troppo caldo, rivedo la commessa paziente venire verso di me con diverse paia di scarpe disposte lungo tutte le braccia; con scarso successo. Le escursioni in famiglia, le gite scolastiche e le vacanze in zone sciistiche si rivelavano per lo più una tortura. Nel maggio 2014 ho scoperto le scarpe kybun, l’esperienza dell’anno! Da allora riesco a camminare per ore senza provare dolore. Cammino su superfici dure, ad esempio quando vado a fare spese in città: non mi stanco più e non ho nessun male ai piedi! In passato, quasi ogni passo mi provocava dolore al fianco, ormai non più sano; oggi i miei fianchi e la mia schiena sono in buona salute. In casa, sono felice di camminare con i sandali kybun sui pavimenti in piastrelle di ceramica. Accompagnare i miei nipoti per ore dentro il Technorama o allo zoo, fare la fila o stare ai fornelli per molto tempo: lo faccio consapevolmente e ne sono contenta! È un piacere camminare in modo consapevole e corretto.

Kathrin Müller-Hänny da Lenzburg, Svizera

Cliente da Svizzera

Avevo un’infiammazione cronica del tendine di Achille e per molto tempo mi sono sottoposto a fisioterapia. Nel periodo in cui stavo di nuovo meglio indossavo molto le scarpe kybun e queste mi hanno veramente aiutato.

Cliente da Svizzera

Customer from Switzerland

Per quasi due anni non ho potuto camminare, poiché avevo un’ernia al disco. Poi un amico mi ha regalato queste scarpe. Con queste andavo regolarmente a passeggiare e così sono tornato a camminare. Ora sto di nuovo bene. Con le scarpe kybun? Sì con kybun e con la preghiera.

Customer from Switzerland

Irene Millard-Faude vive in Australia

Si avverte naturalmente meno la stanchezza e soprattutto non si accusano dolori quando si è un po’ avanti con l’età. Le ginocchia sono sempre state il mio problema, artroscopia al sinistro e al destro già due volte. Non intendo peggiorare ancora. Con queste scarpe si può davvero tornare a camminare e ritrovare davvero la gioia di vivere. Si avverte un rinforzo dei muscoli. I muscoli contribuiscono a garantire la stabilità del ginocchio. È semplicemente geniale.

Irene Millard-Faude vive in Australia

Philipp Scheuble, sindaco del Comune di Rüthi

Ho la sensazione che facciano bene alle gambe, alla circolazione e alla postura del corpo durante la deambulazione. Ho l’impressione di stare più dritto quando cammino.

Philipp Scheuble, sindaco del Comune di Rüthi

Stephanie Bruhin, responsabile di negozio Winterthur, Svizzera

All’inizio è stato un po’ difficile abituarsi. Avevo anche indolenzimenti alla tibia, non so se sia possibile. Ogni tanto dovevo alternarle con le scarpe tradizionali ma ora va molto bene. Non vorrei separarmene mai più.

Stephanie Bruhin, responsabile di negozio Winterthur, Svizzera

Heidi Frei da Svizzera

La sento in tutto il corpo. La spasticità alla spalla e al braccio si è drasticamente ridotta. Qualche dolore c’è sempre, è ovvio. La spasticità dal braccio ha coinvolto anche il petto. Ho provato dolore e tensione fisica e finalmente oggi non è più così. Non ne soffro più. Sono molto più rilassata, la mia schiena è più flessibile e riesco anche a sollevare il braccio. Questo risultato è stato la conseguenza del rilassamento della muscolatura che è avvenuto grazie alla scarpa kybun. La scarpa mi ha dato questi benefici.

Heidi Frei da Svizzera

Cliente da Zurigo, Svizzera

Eccoci allo stand di kybun, Lei sta indossando già da tempo le kyBoot. Esatto, e sono davvero molto contento di queste scarpe. In realtà, è come se le usassi come calzature ortopediche. Sono l’ideale per l’allenamento di recupero poiché ho avuto un infortunio al piede. Ora sta meglio? Sì, ora riesco a camminare effettivamente molto meglio. Nel frattempo passo alle scarpe tradizionali. La sensazione nella camminata è davvero molto piacevole con le kyBoot. Grazie mille!

Cliente da Zurigo, Svizzera

Christian Tobler dalla Svizzera

Perché indossi queste scarpe? Sono scarpe speciali. Si chiamano kyBoot. Sono ammortizzate ad aria, meravigliose. Una lunga camminata a piedi nudi sulla spiaggia mi ha causato una spina calcaneare. Si tratta di una discontinuità nel tallone. Per mesi non ho potuto più camminare. Poi ho scoperto le kyBoot e le ho provate. E, sorpresa! Riuscivo a camminare. Da allora, quando vado in montagna e in altre occasioni indosso sempre le kyBoot.

Christian Tobler dalla Svizzera

Michael Hirte suonatore di armonica, Germania

Ho già raccomandato l'uso di queste scarpe a un conoscente. Lui aveva anche problemi alla spina dorsale. Di recente l'ho incontrato di nuovo. Mi ha fatto vedere che indossava le stesse scarpe e, con quel gesto, ha voluto dire che erano perfette, il massimo per lui! Sta meglio e il dolore è passato: questo intendeva dire.

Michael Hirte suonatore di armonica, Germania

Michel da Wetzikon, Svizzera

Questa scarpa non cura la mia malattia, tuttavia ha ridotto il dolore al 25-50%. Questo significa che posso uscire di nuovo di casa, posso andare alle terme e nuotare.

Michel da Wetzikon, Svizzera

Monika Kühlwein dalla Germania

Ciao Jürgen. Come promesso, domani ti restituirò malvolentieri le mie scarpe di prova. Non sono di certo una camminatrice attiva, ma anche se le mie camminate sono più brevi, noto una differenza notevole tra le mie scarpe e le kyBoot. La mia posizione in piedi è totalmente diversa e alzarsi è diventato più semplice. Ne sono entusiasta Adoro le kyBoot, non avrei mai pensato che fossero così sicure e comode durante la camminata. Qualche giorno fa le mie kyBoot si sono inzuppate e ho dovuto indossare delle scarpe normali: è stato completamente diverso. Mi sembrava di camminare con i piedi di piombo. Grazie al cielo non succederà mai più.

Monika Kühlwein dalla Germania

Susanne Michel dalla Germania

La mia esperienza con le kyBoot è oltremodo positiva. Dopo la mia amputazione, ho incontrato quasi subito Jürgen Zeller presso il mio tecnico ortopedico, ricevendo da lui le mie prime kyBoot. Poiché accusavo dolore anche alla gamba destra a causa dell’infortunio, il mio entusiasmo per le kyBoot è stato massimo fin dall’inizio. Ho provato tutti i modelli di scarpe sportive, anche costose, ma nessuno di questi si avvicina benché minimamente alle kyBoot! Le kyBoot ammortizzano l’impatto del tallone sul terreno, donano sicurezza e mi permettono di camminare a lungo, senza avvertire dolori alla gamba o bruciore alla pianta del piede. Con le kyBoot ho dimenticato la paura di cadere quando il pavimento è scivoloso o umido. Con tutte le altre scarpe, dopo breve tempo, accusavo dolori localizzati e bruciore alla pianta del piede. Inoltre, anche provando altre scarpe, non ho mai percepito una tale sensazione di sicurezza nella camminata. Ritengo che le kyBoot siano estremamente stabili, mi supportano in ogni situazione e sono sicure. All’inizio magari non si è abituati al fatto che risulta necessaria una leggera compensazione. Tuttavia ho notato in fretta che queste scarpe mi sono d’aiuto durante la camminata. Credo che le kyBoot siano le scarpe ideali, in particolare per coloro che hanno iniziato da poco a camminare con una protesi. Le kyBoot infatti supportano la camminata in modo straordinario.

Susanne Michel dalla Germania

Evelyne Will, assistente agli anziani

Ho potuto provare le kyBoot per un paio di giorni e ho avvertito quella sensazione nella camminata “come se fluttuassi tra le nuvole”. Camminare è stato facile e, nonostante la mia statura ridotta, il mio passo era molto svelto... Dopo il trasloco ordinerò un paio di kyBoot. Queste scarpe meritano di essere indossate!

Evelyne Will, assistente agli anziani

Un cliente dalla Germania

Ho 71 anni e sono stato da poco amputato alla coscia sinistra. Su Internet ho scoperto per caso le kyBoot, quindi ho chiesto informazioni per telefono al Signor Zeller. Due giorni dopo, ho ricevuto un paio di kyBoot di prova a casa mia. Potevo testarle per due settimane in casa, e poi decidere se tenerle o restituirle. Trascorsi i primi tre minuti dopo aver indossato le kyBoot, ho preso il telefono e ho acquistato subito le mie scarpe! Non ho mai avuto scarpe così morbide, comode e alla moda. Le porto ogni giorno ormai da due settimane e le trovo fantastiche. Ora riesco a camminare decisamente di più rispetto a quando portavo le mie vecchie scarpe! Cinque giorni fa, mia moglie ha ordinato i sandali kyBoot dal Signor Zeller e se li toglie solo per andare a dormire... È davvero entusiasta dei nuovi sandali. Consiglio vivamente le kyBoot! Mille grazie, Signor Zeller.

Un cliente dalla Germania

Oliver Decker dalla Germania

Una classe straordinaria! Come ho conosciuto le kyBoot? Jürgen ha postato un link alla sua pagina nel nostro gruppo Facebook. Mi sono incuriosito. Perché? Sono amputato alla coscia sinistra e l’articolazione tibiotarsica della mia gamba destra è danneggiata, il che mi provoca dolori costanti. Magari queste scarpe possono alleviare i miei fastidi. Ci siamo scambiati un paio di e-mail e Jürgen mi ha subito messo a disposizione un paio di calzature di prova. Dopo 14 giorni, mi sono convinto e ho ordinato le mie scarpe. Che cosa mi ha convinto? È come camminare su una nuvola. Rispetto alle mie scarpe Salo..., con le quali ho l’impressione di marciare, camminare con le kyBoot mi dona una sensazione di leggerezza. Tutto il movimento è davvero piacevole. Anche scendere e salire le scale è diventato più facile. I miei passi sono più leggeri e riesco a camminare senza far rumore. Anche camminando per strada, la sensazione che si riceve è nettamente migliore. E questa è la mia prima impressione dopo solo due settimane che le indosso. Certo, le altre scarpe possono essere più convenienti. Ma le kyBoot mi fanno bene. E per questo, sono convinto di aver fatto un buon acquisto. Consiglio vivamente queste kyBoot.   Grazie di cuore, Jürgen. Con il tuo grande impegno, moltissime persone potranno scoprire le kyBoot,
sperando che la curiosità le porti a provare queste scarpe

Oliver Decker dalla Germania

Elisabeth Bolleter da Cham, Svizzera

Soffro di alluce valgo ad entrambi i piedi, cosa che, oltre a provocarmi forti dolori, mi costringe, da anni, a ricorrere a plantari nelle scarpe. Quando i dolori si sono ripresentati, ho deciso di provare queste scarpe con cuscino d’aria che avevo avuto modo di conoscere grazie alla pubblicità. Ed ecco qua: da quando porto le kyBoot, sono tornata a fare escursioni brevi, senza provare alcun dolore, e quelle più lunghe con solo qualche accenno di disturbo. Cerco inoltre di indossarle, nella vita di tutti i giorni, quanto più spesso possibile, poiché anche i piedi si affaticano di meno. Nei momenti in cui non le indosso, per le occasioni più importanti, posso nuovamente permettermi di portare scarpe “normali”, che per una donna è molto importante. Utilizzo le kyBoot ormai da diversi anni.

Elisabeth Bolleter da Cham, Svizzera

Beate Strittmatter da Wutachtal, Germania

Soffro di linfedema al piede e alla gamba, nonché di problemi alla schiena. Tuttavia, da quando indosso le kyBoot, i dolori alla schiena sono diminuiti, cosa che ha ridotto anche i disturbi alle gambe. Noto che, sebbene la camminata richieda uno sforzo maggiore, il movimento non risulta fastidioso. Al contrario: sembra di muoversi sulle nuvole.  La consulenza e il supporto del sig. Zeller sono stati ottimali, segno di grande competenza nel campo. Il sig. Zeller mi è stato d’aiuto con i suoi suggerimenti su come affrontare i miei problemi specifici. Un supporto, da cui ho tratto grandi benefici. All’inizio, a fare la differenza è stato ovviamente poter provare le calzature per qualche giorno.

Beate Strittmatter da Wutachtal, Germania

Norbert Strittmatter da Wutachtal, Germania

Per chi utilizza protesi le kyBoot rendono la camminata molto più naturale, oltre a preservare maggiormente la schiena. In particolare, scendere le scale con le kyBoot mi sembra molto più facile. La consulenza è stata straordinariamente positiva: il sig. Zeller ha risposto a tutte le mie domande in modo esaustivo. Sarei pronto a ricomprare queste scarpe in qualsiasi momento!

Norbert Strittmatter da Wutachtal, Germania

Rosalba Jäggi dalla Svizzera

Devo rimettere su tanta massa muscolare. Ci vorrà tempo e dovrò aver pazienza. Grazie a queste scarpe credo che riuscirò a farlo perché vedo che riesco a muovermi. E questo mi permette di riacquistare fiducia nel mio corpo. Avverto nuovamente quell’impulso dal mio organismo che il movimento mi fa bene. Ce la voglio fare e mi prenderò tutto il tempo necessario affinché le cose migliorino.

Rosalba Jäggi dalla Svizzera

Andreas Bischof dalla Svizzera

Queste scarpe hanno un grande potenziale, l’abbiamo già visto negli ultimi anni nella riabilitazione con fisioterapia, come ha poi spiegato Simon Storm. Anche sul piano della profilassi e del trattamento terapeutico con articolazioni già logorate apporta un contributo notevole. Trovo quindi che questa scarpasia una gran bella invenzione che ha un futuro assicurato. Lo ha già dimostrato e non ha bisogno di ulteriori conferme.

Andreas Bischof dalla Svizzera

Katharina Mayer-Steinhäusl from Vienna, Austria

I miei 30 anni di attività nel settore commerciale, in scarpe eleganti, ma purtroppo eccessivamente scomode, hanno lasciato il segno sulle gambe. Oltre al neuroma di Morton, problemi di alluce valgo, dolori alle ginocchia e alla spina dorsale, l’estate scorsa, a seguito di un incidente, si è aggiunta anche una frattura del femore. Camminare o stare in piedi, senza provare dolore, era quasi impossibile, anche se utilizzavo scarpe basse e plantari. Grazie a Dio, un’amica mi ha consigliato le kyBoot, che lei utilizzava già da tempo, conoscendone dunque bene i vantaggi. L’acquisto è valso la pena, in ogni caso, anche per me. La suola, imbottita e con cuscino d’aria, è comoda e rende la camminata un vero e proprio piacere, poiché sembra di passeggiare sul cotone. Inoltre, trovo le scarpe particolarmente eleganti. In tal senso, ho ricevuto complimenti da molte persone. La scelta è stata veramente ardua, data la vasta gamma di modelli a disposizione e credo proprio che questo non sarà né il primo, né l’ultimo paio! 

Katharina Mayer-Steinhäusl from Vienna, Austria

Roland Diewald da Germania

Conoscere le kyBoot è stata una vera e propria casualità. Una volta provate, ho notato che stavo bene, quando camminavo. Adesso non riesco più a separarmene. Sono in grado di poggiare il tallone a terra correttamente, rollando il piede dalla punta. Grazie a queste scarpe, la tenuta sulla superficie è migliore e mi permette di equilibrare i movimenti a livello del tronco. Camminare con queste calzature è semplicemente fantastico, ma più di ogni altra cosa, il più grande vantaggio è che non inciampo più. Un problema costante, prima, con le vecchie scarpe.  Se la superficie non era piana, infatti, restavo impigliato con il piede, inciampando.

Roland Diewald da Germania

Carlo Bachmann da Svizzera

Quando vado a fare la spesa, ad esempio, su queste superfici dure i piedi si stancano facilmente e non riesco a controllare bene questo piede. Con queste scarpe riesco a camminare senza che mi faccia male tutto il tempo.

Carlo Bachmann da Svizzera

Susanne Bogedaly dalla Germania

Ciao, mi chiamo Susanne Bogedaly e soffro da circa un anno e mezzo di fascite plantare cronica a entrambi i piedi e di spina calcaneare sul lato sinistro. Ho provato disperatamente di tutto. Sono ricorsa a ogni tipo di terapia esistente. I medici dicevano ormai che il mio era un caso senza speranze. Avevo provato con i plantari, quelli sensomotori, con gli antidolorifici e con la terapia a onde d’urto. Tuttavia, il dolore era così forte che nulla poteva alleviarlo. Nella mia disperazione ho pensato di provare ancora un ultimo rimedio. Su Internet mi ero imbattuta nelle kyBoot e così le ho provate. Ho fatto alcune ricerche e deciso poi di acquistare questo modello. Sono semplicemente entusiasta; erano davvero l’ultima speranza e hanno soddisfatto appieno le mie aspettative, proprio come descritto nella pubblicità: è come se si camminasse sulle nuvole. Sono semplicemente fantastiche per me, perché sono un’insegnante e devo camminare molto durante il giorno. Dovendo stare per diverse ore in piedi, ormai le uso sia al lavoro, sia a casa come ciabatte. Ho già ordinato un nuovo paio di scarpe: il modello Arosa. Sono degli stivali neri con i lacci e arrivano a questa altezza della gamba. Sono davvero chic. A tutti i disperati là fuori, che per così dire condividono il mio stesso destino, non posso che consigliare loro di provarle. Vale davvero la pena acquistarle. Sono entusiasta: finalmente sono ritornata a camminare e quasi senza dolori. Continuo su questa strada e e ne sono felice. Un saluto a tutti e non mollate mai!

Susanne Bogedaly dalla Germania

Roger Christen da Svizzera

Già dal primo giorno sono riuscito a camminare normalmente. Intendo, camminare al 100% in modo normale, la cosa che mi sta più a cuore. Devo potermi muovere liberamente e dal primo giorno è stato così. Ho riso e ne sono totalmente entusiasta. Dal primo giorno tutto è andato per il meglio.

Roger Christen da Svizzera

Remo Pedron dalla Svizzera

Da quando indosso queste scarpe, posso finalmente camminare e stare in piedi, ma ciò che apprezzo di più è non provare più dolori quando sono a letto.

Remo Pedron dalla Svizzera

Hansruedi Poschung da Thun, Svizzera

Oggi i dolori sono praticamente quasi spariti del tutto. La circolazione è migliorata soprattutto nelle gambe. Non ho più crampi ai polpacci o alla muscolatura della gamba. Come ho già anticipato, adesso cammino senza problemi.

Hansruedi Poschung da Thun, Svizzera

Ursula Langel da Thun, Svizzera

Ho semplicemente notato che mi sento più sicura quando sto in piedi e che posso camminare meglio su terreni diversi e, soprattutto, che la mia schiena è molto migliorata. Posso camminare di nuovo dritta, in posizione eretta e sentirmi anche più sicura. Per questo tutta la schiena e di conseguenza anche la relativa muscolatura sono migliorate. Direi che ora sto di nuovo bene.

Ursula Langel da Thun, Svizzera

Samuel Gerber dalla Svizzera

Fondamentalmente consiglierei questa scarpa a tutti perché i disturbi che abbiamo avuto sono comuni anche a tante altre persone, in effetti nessuno dovrebbe averli, nel momento in cui si trova a scegliere una scarpa che sia naturale rispetto al corpo. E solo questa scarpa è l’ideale. Una persona può provare molto dolore accompagnato da altri disturbi e non riuscire a far nulla per prevenirli. Non è necessario indossarla sempre, ma soltanto usarla diligentemente, affinché il meccanismo del piede torni a funzionare completamente in modo spontaneo, perché è davvero impossibile che una cosa così naturale possa ancora accadere con le scarpe normali che indossiamo ogni giorno. La normalità può tornare soltanto quando si iniziano ad indossare queste scarpe e solo quando le indossi ti rendi conto di cosa ti sei realmente perso fino a quel momento.

Samuel Gerber dalla Svizzera

Hans-Peter Schmid da Zurigo, Svizzera

Dopo aver corso lo scorso autunno una mezza maratona, ho avuto contratture muscolari e anche tendiniti. Quando camminavo avvertivo dolori acuti, che alla fine sono diminuiti drasticamente grazie alle kyBoot. Quando dovevo indossare ogni tanto delle scarpe normali, era una tragedia. Rivolevo assolutamente le mie kyBoot. Bisogna davvero conoscere o aver provato questa sensazione per capire di cosa sto parlando. Continuo a rimanere sorpreso dal fatto che tanti dolori possano essere compensati e alleviati sull’apparato locomotore.

Hans-Peter Schmid da Zurigo, Svizzera

Rosalba Jäggi dalla Svizzera

Percepisco che il mio piede, anche se non funziona più come prima, desidera comunque avvertire la conformazione del terreno su cui poggia. Con una suola rigida, quest’informazione non viene trasmessa e questa è la ragione per cui a volte sono caduta. Con questa scarpa invece percepisco il terreno sotto ai miei piedi. Il piede funziona anche se in teoria non è più in grado di farlo. Desidera bilanciare il peso e riescea farlo grazie all’ausilio della suola: è una sensazione fantastica. Per me questo significa iniziare una nuova vita! Mi ridà speranza e fiducia in me stessa perché vedo che riesco a muovermi un po’.

Rosalba Jäggi dalla Svizzera

Ospite dell'hotel Paladina Ticino, Svizzera

Michele, da poco hai delle scarpe nuove, e sono le kyBoot. Che problemi avevi ai piedi? Durante il giorno provavo dolori così forti da non riuscire quasi nemmeno a camminare. Ora devo ammettere che, grazie alle kyBoot, è un sogno. Sono tornato a muovermi in modo naturale e riesco persino a saltare. Certo, prima ci si deve abituare. Che problema avevi prima? Piede piatto traverso. Quando ha iniziato a portare queste scarpe Le porto da poco più di 3 mesi e devo dire che sono straordinarie, davvero fantastiche. I tuoi dolori sono spariti? Durante il giorno sì, non avverto più alcun dolore. La sera invece, quando torno a camminare scalzo, il mio problema persiste, non è ancora risolto.

Ospite dell'hotel Paladina Ticino, Svizzera

Wilfried Franz da Berlino, Germania

Camminare, grazie a queste scarpe, è di nuovo un piacere per me. Per questo passeggio anche più di prima.

Wilfried Franz da Berlino, Germania

Roland Diewald da Germania

Percepivo una sensazione di piacevole morbidezza. A dirla tutta, mi sono trovato bene fin da subito. Ho fatto una prova in negozio di un quarto d’ora. Poi sono uscito subito fuori e le ho utilizzate per tutto il giorno.  Ogni volta cercavo di camminare un po’ di più e sentivo che stavo bene in quelle scarpe. Il vantaggio principale, comunque, è che ho smesso di inciampare. Prima restavo sempre impigliato, talvolta con la punta del piede, oppure con il calcagno, e per questo scivolavo. Adesso camminare trasmette piacere, questa morbidezza agisce anche sul busto. Non percepisco più alcun contraccolpo brusco nell’area del ginocchio e al tronco. Nel complesso, provo semplicemente una sensazione benefica.

Roland Diewald da Germania

Jürgen Zeller da Germania

Sono totalmente entusiasta delle kyBoot. Non comprerò mai più altre scarpe. Non è più possibile. Una volta provate le kyBoot, sempre kyBoot. In fondo dal mio punto di vista non posso raccontare nient’altro che cose positive. Come ho detto non indosserò più altre scarpe.

Jürgen Zeller da Germania

Janine Schmid dalla Svizzera

Mio marito calzava le kyBoot e io ne ero quasi gelosa, perché diceva che erano così comode, in particolare sulla pianta del piede. Indosso spesso le kyBoot. Dato che avevo problemi alle anche, riuscivo a malapena a camminare per poche centinaia di metri fino al Volg (supermercato). Ma da quando indosso queste scarpe, riesco a fare di nuovo le mie passeggiate.

Janine Schmid dalla Svizzera

Jürgen Zeller di Friburgo in Brisgovia, Germania

25 anni fa sono stato sottoposto a una doppia amputazione alle gambe. Due anni fa mi sono state applicate delle protesi dotate della tecnologia più all’avanguardia. La mia speranza, tuttavia, di poter tornare finalmente a spostarmi un po’ meglio, grazie a questo intervento, non è stata esaudita. Ero deluso. Nonostante la tecnologia moderna, che mi è costata 90.000 euro, non sono mai riuscito a camminare su terreni acciottolati.  Più avanti tuttavia, su Internet, ho scoperto le kyBoot. All’inizio la suola morbida delle kyBoot non mi dava sicurezza. Sono bastati tuttavia pochi passi per trasmettermi una sensazione di movimento completamente nuova. Avevo la sensazione di percepire ogni millimetro della superficie. Era incredibile: il piede della protesi riprendeva improvvisamente a svolgere il suo lavoro, mentre le kyBoot perfezionavano l’intero movimento di rullatura. Alzarsi da una sedia o dall’auto e stare in piedi era diventato molto più semplice. Con le kyBoot non scivolo né su superfici bagnate, né sulla neve.  Ad oggi vanto già quattro paia di kyBoot e il terreno in acciottolato non è più un problema! Nel frattempo Jürgen Zeller in veste di libero consulente per kybun AG è in Germania meridionale ed è a disposizione di altre persone interessate in qualità di esperto. Per ulteriori informazioni visitate la sua home page al sito www.prothesen-tuning.de.

Jürgen Zeller di Friburgo in Brisgovia, Germania

Pius Simbürger, conduttore associazione musicale Uttwil, Svizzera

Ho l’impressione che la mia postura sia più diritta e l’andatura più sciolta. Camminando non sento più colpi e la sera non avverto più dolori di schiena. Un vantaggio, nel mio caso, consiste nella presenza dei fori per l’aria. Tendo a sudare ai piedi, ma grazie a questa ventilazione adesso ho i piedi sempre asciutti.

Pius Simbürger, conduttore associazione musicale Uttwil, Svizzera

Sig.ra Zoi Rokomou, Grecia

Il mio fisioterapista mi ha fatto conoscere le kyBoot, dopo avergli chiesto di consigliarmi delle scarpe per camminare dato che ho la fusione spinale degli ultimi tre segmenti lombari. Dal primo momento in cui mi sono messa in piedi con quelle scarpe ho sentito che mi avrebbero aiutato, ero motivata a camminare sempre di più perché mi piaceva davvero la sensazione che provavo nel camminarci. Dopo 6 settimane di utilizzo ho notato che: riuscivo a stare in piedi per più di 3 ore di seguito senza riposarmi, mentre prima non riuscivo a stare in piedi per più di 45 minuti, riuscivo a camminare senza riposarmi per 70 minuto invece di 30, il gonfiore ai piedi che era insorto- in seguito all'intervento alla zona lombare di 4 anni fa - era scomparso e riuscivo a distinguere i vari tendini e ossa del mio piede, il doloroso alluce valgo era quasi scomparso e, infine, alcuni dolorosi vasi sanguigni dilatati sotto il ginocchio destro per i quali mi avevano detto di fare delle iniezioni non mi davano più fastidio e ora non si vedono più.

Sig.ra Zoi Rokomou, Grecia

Roland Diewald da Germania

Cammino con molta più leggerezza, e con meno intoppi. Credo di aver trovato le scarpe della vita!

Roland Diewald da Germania

Aillyn Ang, responsabile presso 320 Below, Singapore

Queste scarpe danno finalmente sollievo alla mia lombalgia. Indosso le kyBoot quando so di dover camminare molto. In genere, dopo una lunga giornata, una volta tolte le scarpe, posso tranquillamente camminare sul pavimento, dato il comfort della camminata con kyBoot.

Aillyn Ang, responsabile presso 320 Below, Singapore

Josef Lingenhöle, ginecologo da Svizzera

È una sorta di instabilità, dovuta al fatto che ci si deve muovere in modo diverso, ma che porta a notare i benefici. Ciò richiede un leggero adattamento. Si impara anche a camminare con maggiore consapevolezza. Ci vuole poco ad abituarsi e ad avvertire gli effetti positivi e benefici. Si tratta quindi di una breve transizione. Io stesso, che in ambulatorio ho sempre portato scarpe di qualità, ora che ho provato le kyBoot le indosso sempre e mi trovo molto bene.

Josef Lingenhöle, ginecologo da Svizzera

Leo Schranzer, chef presso Stütlihus Grabs, Svizzera

È proprio la comodità che si prova quando si cammina a impedire che il tallone riceva una stilettata ogni volta che si fa un passo. Questa è la caratteristica che rende queste scarpe speciali. Dentro le kyBoot ci si sente a proprio agio e molto comodi. Anche quando capita che i piedi sudino, dentro la scarpa rimangono asciutti. Anche la rullata è molto armonica e anche equilibrata.

Leo Schranzer, chef presso Stütlihus Grabs, Svizzera

Romy Ziltener, di Weesen sul lago di Walenstadt, Svizzera

Mi accorgo che mi muovo diversamente. Tutto è più morbido, insomma migliore. Sono casalinga, e non vado a correre. Ma lavare i pavimenti è la mia terapia. È quello il mio modo di tenermi in forma. Per lavare a terra mi piego spesso sulle ginocchia e trovo che le kyBoot portino un grande beneficio. Le scarpe aiutano parecchio. Sono quasi come delle scarpe da ginnastica un po’ più grandi. 

Romy Ziltener, di Weesen sul lago di Walenstadt, Svizzera

Rey Muskal, Animal Assisted Therapist, Ramat Hasharon, Israele

Cercavo da sempre delle scarpe sportive comode da portare dalla mattina alla sera senza tornare poi a casa
con i piedi dolenti. Cammino molto e con le kybun posso farlo ancora più a lungo andando più lontano e senza avere dolori ai piedi. Spesso dimentico di averle ai piedi e le tengo sù anche in casa - questo dimostra quanto sono comode e consiglio a tutti coloro che cercano delle scarpe comode o soffrono di dolori, di provare le kybun.

Rey Muskal, Animal Assisted Therapist, Ramat Hasharon, Israele

Marco Hanselmann, residente a Appenzello, Svizzera

Camminare era bello, comodo Era così morbido che sembrava di stare su un materassino. Fino ad allora non avevo mai trovato una scarpa che desse simili sensazioni. All’inizio la muscolatura delle gambe si faceva sentire. Però camminare era molto più facile di prima. Era comodo ed era tornato a essere un piacere.

Marco Hanselmann, residente a Appenzello, Svizzera