Opinioni su kybun e video delle interviste

Leggete qui tutte le opinioni dei clienti sui nostri prodotti. Inoltre, avete la possibilità di scegliere tra diverse categorie.

(Reset)

Opinioni su kybun

Michael Knus, studente da Svizzera

C’è più disinvoltura, la schiena si rilassa, e i tappetini sono comodissimi. È piacevole lavorare in questo modo.

Michael Knus, studente da Svizzera

Tobias Sturzenegger, Svizzera

Circa sei mesi fa, sul tallone, si è formata una spina calcaneare. All’inizio, dopo le partite, mia madre mi applicava delle creme particolarmente rilassanti, che non sono servite a niente. Per gioco ho indossato le kyBoot di mia madre. Le scarpe, le ho usate anche durante un incontro, dopo il quale stavo molto meglio.

Tobias Sturzenegger, Svizzera

Haeme Ulrich, relatore e trainer da Svizzera

Le scarpe che indosso io sono sportive, ma non passano inosservate. I giovani, infatti, vengono da me facendo apprezzamenti sulle kyBoot e ignorando ovviamente il vero motivo del mio acquisto.

Haeme Ulrich, relatore e trainer da Svizzera

Anja Bissegger, associazione musicale Uttwil, Svizzera

Inizialmente ero scettica e credevo che questo tipo di calzatura non fosse indispensabile, dopotutto sono ancora giovane. Ma penso che sia comunque un’ottima cosa.

Anja Bissegger, associazione musicale Uttwil, Svizzera

Florian Bächler, associazione musicale Uttwil, Svizzera

Con le normali scarpe da ginnastica, il passo è relativamente duro. Con il kyBoot, pur suonando uno trumento pesante, è come se camminassi su un tappeto morbido. Eccezionalmente comodo.

Florian Bächler, associazione musicale Uttwil, Svizzera

Tobias Sturzenegger, Svizzera

Come quando, ad esempio, si deve stare in piedi a lungo, e non si percepisce più quel fastidioso calore ai piedi. È una sensazione bellissima, come camminare sulle nuvole.

Tobias Sturzenegger, Svizzera

Oscar Scarione, calciatore argentino

Porto queste pantofole sempre quando sono a casa o quando vado in giro con la squadra. Anche nel mio tempo libero indosso le kyBoot. Da quando le ho ai piedi, ho molto meno dolore alla schiena.   

Oscar Scarione, calciatore argentino

Leeroy Lo, Singapore

Camminare provando dolore faceva ormai parte della mia vita quotidiana. Soffrivo di forti dolori lombari e i calcagni erano indolenziti. Dopo lunghe ore trascorse in piedi, avevo costantemente la sensazione che i piedi fossero estremamente caldi. Fino a quando non ho letto una piccola pubblicità di kyBoot. Tre semplici parole: “Walk-on-air” (“Cammina sull’aria”). Da quel momento in poi tutto è cambiato. Quella stessa notte, ho trovato su Internet tutte le informazioni necessarie su KyBun e, ancora prima di rendermene conto, stavo già ordinando il primo paio di scarpe KyBoot. Non lo nascondo: amo camminare su un cuscino d’aria. Quando ho calzato le scarpe kyboot, ho avuto sin dai primi istanti la sensazione di imparare ancora una volta a camminare. E questa volta senza dolori. Era divertentissimo quando le mie caviglie, durante i primi passi, dovevano adattarsi alla morbidezza della suola. Quando mi sono abituato, ho notato subito che i dolori lombari erano diminuiti. Mi è venuto in mente che molta della pressione che la mia schiena inizialmente doveva sopportare, adesso era rimossa e che il mio corpo era più rilassato mentre camminavo normalmente. Il calore delle suole sembrava svilupparsi molto più lentamente e, in generale, il camminare è diventato un’esperienza indolore. Grazie kybun per avermi regalato la possibilità di camminare in modo piacevole e per essere una società che non si limita a essere orgogliosa delle sue scarpe, ma che offre anche un’assistenza cordiale e sincera che è davvero stupefacente. Non so come ringraziarvi!

Leeroy Lo, Singapore

Priska Hirt, sta seguendo un corso di formazione in fisioterapia per cavalli, Svizzera

Inizio la giornata alle 5:15 in stalla indossando un paio di scarpe kybun. Poi mi cambio per l’ufficio e metto ancora un paio di kyBoot. E alle 16:30 reindosso di nuovo le kyBoot per lavorare in stalla.

Priska Hirt, sta seguendo un corso di formazione in fisioterapia per cavalli, Svizzera

Manuela Zeller, contralto del coro Gossau Gospel Choir, Svizzera

All’inizio è indispensabile farci l’abitudine perché la sensazione di traballare è forte visto che il normale movimento è affiancato da un altro ulteriore movimento. Il sostegno è ottimo e si ha più energia.

Manuela Zeller, contralto del coro Gossau Gospel Choir, Svizzera

Anna Eggenberger, specialista nel settore della sanità (formazione), Svizzera

Sono molto comode. Come stare su un cuscino.

Anna Eggenberger, specialista nel settore della sanità (formazione), Svizzera

Heidi Stäger, Proprietario Cleaning Company, Gais, Svizzera

All’inizio sentivo spesso tanta stanchezza e i muscoli mi facevano male. Questo era sicuramente anche dovuto al fatto che portavo le scarpe tutto il giorno. Alle persone più anziane consiglierei di iniziare in modo più graduale. Una persona giovane può indossare le scarpe senza problemi tutto il giorno. Ma quel po’ di indolenzimento non è nulla a confronto dei dolori che avevo prima.

Heidi Stäger, Proprietario Cleaning Company, Gais, Svizzera

Priska Hirt, di Bubikon, Zurigo, Svizzera

Quando il cavallo tira con forza, non c’è verso di rimanere in piedi, nemmeno con le scarpe normali. Queste sono ottimali per stare in piedi e anche per le salite su sentieri in ghiaia. Sono soddisfatta.

Priska Hirt, di Bubikon, Zurigo, Svizzera

Marco Hanselmann, residente a Appenzello, Svizzera

Quando si è ancora giovani è facile dire che non si ha bisogno di una scarpa con queste qualità. … forse più avanti, quando si è un po' più in là con l’età… Ora sono contento di essermi comperato le kyBoot alla fiera. Lì mi hanno prima dato un paio in prova. Adesso non rimpiango per nulla i soldi che ho speso.

Marco Hanselmann, residente a Appenzello, Svizzera