Opinioni su kybun e video delle interviste

Leggete qui tutte le opinioni dei clienti sui nostri prodotti. Inoltre, avete la possibilità di scegliere tra diverse categorie.

(Reset)

Opinioni su kybun

Fritz Streiff da San Gallo, Svizzera

Com’è venuto a conoscenza della giornata degli incontri individuali? Abbiamo visitato la sede principale qui a Roggwil. Poi lo abbiamo visitato. Diverse persone ci avevano segnalato che esistono. Le abbiamo provate qui. Dopo 10 o 20 minuti era tutto risolto. Ci siamo sentiti bene e abbiamo deciso di acquistarle. Poi lo abbiamo utilizzate nella pratica. Ora posso dire che indosso queste scarpe da sei mesi e tutto va molto meglio. Come descriverebbe la sensazione nelle scarpe kybun? Beh, come dire. È come se si camminasse sulle nuvole. L’unico svantaggio è che all’inizio ci si piega di lato. Ma ci si abitua. E poi si avverte una sensazione di calore. Avevo ancora problemi soprattutto alla gamba sinistra. Camminavo sempre con il piede inclinato verso l’esterno. Da quando indosso queste scarpe cammino dritto. Anche i dolori sono scomparsi. Prima avevo dolori al ginocchio sicuramente per quello. Il medico disse di volermi fare un’iniezione. Poi mi sono informato e disse che un’iniezione di cortisone durava tre mesi, con un altro metodo quattro mesi e poi si doveva ripetere. Ho voluto aspettare ancora un po’. Ho fatto comunque tanta ginnastica e ho mosso la gamba. Ora le scarpe e da allora va bene. Consiglierebbe le scarpe kybun ad altre persone? Sì, sicuramente! Proprio oggi le abbiamo consigliate a una persona. Era appena arrivato qui, ma era diretto verso la Germania e vedrà poi a Colonia.

Fritz Streiff da San Gallo, Svizzera

Ursula Glauser dalla Svizzera

Cosa le è piaciuto di più del giro sperimentale. In linea di massima mi è piaciuto tutto. La cosa più particolare è stata il tapis roulant e questo dispositivo, il SensoPro. È geniale. È la preparazione ideale per sciare. Da quanto tempo indossa le scarpe kybun? Ho avuto delle operazioni alle anche. Due, tre anni fa entrambe e da allora indosso le scarpe kybun. Ne sono entusiasta. Sono fantastiche. Ne ho sei paia. Consiglierebbe il giro sperimentale ad altre persone? Assolutamente sì! È veramente particolare. Ho imparato anche a camminare con consapevolezza. L’avevo trascurato. Nel Nordic Walking lo faccio, ma quando cammino normalmente non lo prendo in considerazione. Mi sono disabituato. L’ho imparato qui ora ed è molto prezioso per me.

Ursula Glauser dalla Svizzera

Christine Muchenberger dalla Svizzera

Ho pensato che fosse una buona cosa. Non riesco a immaginare che non aiuterà. Mi hanno detto di fare attenzione, che non siano dure dal basso. Effettivamente è logico, che così è meglio. È quasi ovvio che deve esserci un miglioramento con questa imbottitura sotto.

Christine Muchenberger dalla Svizzera

Romeo Botta, fisioterapista al CTPLAN

La cosa sorprendente nella mia paziente è stata che praticamente da una settima all’altra non ha avuto più dolore. È già sufficiente per ritenerla una reazione positiva dopo aver indossato le kyBoot. Non avverte più dolori, di conseguenza riusciva a muoversi meglio, diventava sempre più simmetrica nei movimenti. Ci siamo potuti nuovamente concentrare sul vero problema, ossia il lavoro sull’articolazione del ginocchio, la causa per la quale è venuta da me.

Romeo Botta, fisioterapista al CTPLAN

Elsbeth Willi-Bardill dalla Svizzera

Ho 87 anni e prima camminavo su tutte le montagne. Sono stata persino sul Kest. Ho chiesto molto alle mie gambe, a quel tempo non avevamo bastoni da trekking. Ora, alla mia età, avverto questo fatica nelle gambe. Sono davvero felice di avere queste scarpe.

Elsbeth Willi-Bardill dalla Svizzera

Paul Hoffmann dalla Svizzera

Sono riuscito ad alleviare i dolori ai talloni e oggi posso camminare praticamente senza dolori all’anca.

Paul Hoffmann dalla Svizzera

Johann Brülisauer dalla Svizzera

Queste scarpe mi hanno dato sicuramente più gioia di vivere. Credo che si viva davvero molto meglio.

Johann Brülisauer dalla Svizzera

Hansruedi Widmer dalla Svizzera

Per fare un paragone, direi che è come camminare sul muschio. La morbida e piacevole rollata le rende comodissime anche per sport di velocità. All’inizio pensavo che nelle discipline sportive di velocità tutta questa morbidezza potesse disturbare. Invece, non ho mai avuto una sensazione del genere.

Hansruedi Widmer dalla Svizzera

Cliente da Zurigo, Svizzera

Soffrivo di dolori alle anche e ai reni. Poi ho riflettuto sul da farsi per contrastare il problema. Per questo non sono andato dal medico, perché mi avrebbe prescritto solo dei farmaci. Allora mi è venuto in mente che possedevo già delle scarpe simili. Le ho provate e nel corso di soli tre giorni non ho più accusato alcun dolore. È la pura verità.

Cliente da Zurigo, Svizzera

Christine Muchenberger dalla Svizzera

20 anni fa ho dovuto far rialzare tutte le scarpe di due centimetri. Così erano di nuovo pari e per camminare erano anche meglio perché non erano dure ma morbide. Allora si doveva chiarire se ciò fosse possibile per queste scarpe. Se si può fare questo rialzo del materiale. Quindi è stato chiarito e lo hanno fatto in fabbrica due centimetri di rialzo e sono perfette.

Christine Muchenberger dalla Svizzera

Werner Keusen vende specialità italiane, Svizzera

Sono davvero comode, quindi camminarci, non importa dove, rende felici. Si può camminare sopra le pietre, salire e scendere le scale e non ci sono problemi.

Werner Keusen vende specialità italiane, Svizzera

Roland Diewald da Germania

Conoscere le kyBoot è stata una vera e propria casualità. Una volta provate, ho notato che stavo bene, quando camminavo. Adesso non riesco più a separarmene. Sono in grado di poggiare il tallone a terra correttamente, rollando il piede dalla punta. Grazie a queste scarpe, la tenuta sulla superficie è migliore e mi permette di equilibrare i movimenti a livello del tronco. Camminare con queste calzature è semplicemente fantastico, ma più di ogni altra cosa, il più grande vantaggio è che non inciampo più. Un problema costante, prima, con le vecchie scarpe.  Se la superficie non era piana, infatti, restavo impigliato con il piede, inciampando.

Roland Diewald da Germania

Louis Engler da Svizzera

Non avrei mai pensato che una scarpa potesse fare così tanto. Mi sono dovuto ricredere e la consiglierei a chiunque, in particolar modo alle persone anziane con problemi di deambulazione. Compratevi una scarpa come questa!

Louis Engler da Svizzera

Johann Brülisauer dalla Svizzera

Sento che il mio corpo sta bene quando faccio del movimento costante. La mia rigidità scompare ed è come se la perdessi lentamente. Credo che mi faccia bene indossare queste scarpe durante la giornata.

Johann Brülisauer dalla Svizzera

Paul Hoffmann dalla Svizzera

I vantaggi consistono nel fatto che ogni colpo dato camminando è ammortizzato e in questo modo naturalmente l’anca e le ginocchia, ma anche il tallone, sono meno caricati.

Paul Hoffmann dalla Svizzera

Hansruedi Widmer dalla Svizzera

A chi piace camminare sul morbido e deve fare attenzione alle articolazioni e a tutti coloro che hanno problemi alle anche, alle ginocchia o alla schiena. Consiglio vivamente di provarle.

Hansruedi Widmer dalla Svizzera

Werner Keusen vende specialità italiane, Svizzera

Chi vuole essere attivo ne ha bisogno. Non so come facessi prima. Tornare indietro sarebbe una grossa perdita.

Werner Keusen vende specialità italiane, Svizzera

Werner Keusen vende specialità italiane, Svizzera

Sono davvero comode, quindi camminarci, non importa dove, rende felici. Si può camminare sopra le pietre, salire e scendere le scale e non ci sono problemi.

Werner Keusen vende specialità italiane, Svizzera

Louis Engler da Svizzera

Questa scarpa sarà pur cara, ma i soldi che costa li vale tutti, fino all'ultimo centesimo, sia per la qualità sia per l'azione benefica che esercita sulla deambulazione.

Louis Engler da Svizzera

Roland Diewald da Germania

Le scarpe sono fondamentali per me, essendo uno degli elementi portanti delle protesi. Come ho detto, durante il mio percorso con le protesi non ero mai riuscito a trovare le scarpe giuste. Ora posso dirlo: le kyBoot sono le scarpe che cercavo. Ho scoperto le kyBoot, aspettando il bus a una fermata diversa. Dietro si trovava proprio il negozio kyBoot: l’esposizione era molto interessante, soprattutto per il video che trasmettevano sullo schermo. Il giorno dopo mi sono recato al negozio per chiedere se quelle scarpe fossero adatte anche ai portatori di protesi. Il sig. Meier mi ha offerto una consulenza molto competente e piacevole. Mi ha detto di non avere avuto mai esperienze con portatori di protesi, proponendomi dunque, se lo desideravo, di provarle per un giorno. Ho accolto la proposta immediatamente e, da quel giorno, sono entusiasta di queste scarpe.

Roland Diewald da Germania

Johann Brülisauer dalla Svizzera

La camminata è molto dolce, il dolore alle ginocchia è diminuito, non percepisco più alcun colpo ed è certo che mi terrò ben strette queste scarpe.

Johann Brülisauer dalla Svizzera

Beat Jäger da Thurgau, Svizzera

Per me è qualcosa di straordinario e ho l’impressione di camminare sul muschio. Sono molto soddisfatto di queste scarpe.

Beat Jäger da Thurgau, Svizzera

Heidi Sommer da Thun, Svizzera

Non lo avrei mai detto. Veramente mai. Per poter fare ginnastica, applicavo sempre una pomata. Le ho provate di tutte, ma mi dicevano sempre che c’era poco da fare.

Heidi Sommer da Thun, Svizzera

Roland Diewald da Germania

Percepivo una sensazione di piacevole morbidezza. A dirla tutta, mi sono trovato bene fin da subito. Ho fatto una prova in negozio di un quarto d’ora. Poi sono uscito subito fuori e le ho utilizzate per tutto il giorno.  Ogni volta cercavo di camminare un po’ di più e sentivo che stavo bene in quelle scarpe. Il vantaggio principale, comunque, è che ho smesso di inciampare. Prima restavo sempre impigliato, talvolta con la punta del piede, oppure con il calcagno, e per questo scivolavo. Adesso camminare trasmette piacere, questa morbidezza agisce anche sul busto. Non percepisco più alcun contraccolpo brusco nell’area del ginocchio e al tronco. Nel complesso, provo semplicemente una sensazione benefica.

Roland Diewald da Germania

Werner Keusen vende specialità italiane, Svizzera

Dopo quattro, cinque ore notavo l’insorgere di stanchezza e e fatica, ma bisognava resistere ancora per quasi 10 ore. Fino a sera era un’enorme sofferenza. Ma effettivamente si trattava solo dei piedi.

Werner Keusen vende specialità italiane, Svizzera

Sig.ra e Sig. Mpalatsos di Mantoudi Evoias,  Grecia

All’inizio del 2015, all’età di 77 anni, non riuscivo a percorrere più di 50 metri a piedi a causa dell’intorpidimento e dei dolori che provavo ad entrambe le gambe. Mi fu diagnosticata una “stenosi centrale” del tratto lombare. I medici ritenevano l’operazione alla colonna vertebrale l’unica soluzione plausibile. Mia moglie Stavroula (72 anni) aveva riscontrato un problema simile un anno prima. Non riusciva a percorrere più di 30 metri per il dolore percepito alla gamba sinistra. La sua diagnosi: “Stenosi laterale”.  Per ovviare al problema, si è sottoposta a intense sedute di fisioterapia, agopuntura, esercizi e, su consiglio dello stesso fisioterapista, alla camminata graduale con le kyBoot. Dopo questo trattamento era in grado di camminare 2 km senza soste. Sulla base di questi progressi, mi ha consigliato di adottare lo stesso approccio. Dopo 4 mesi di terapia, anche io ero in grado di camminare per quasi 1 km. Ho esitato con l’acquisto delle kyBoot, sebbene mi piacessero molto, finché non le ho provate per una giornata intera. Mia moglie ha provato a persuadermi, visto che a convincere lei non era stata solo la loro straordinarietà, ma anche l’ottima qualità dei materiali. Il motivo della mia esitazione era il prezzo, che ammonta a quasi la metà della mia pensione.  Tuttavia, a due mesi di utilizzo di queste scarpe meravigliose, posso ritenermi estremamente soddisfatto dell’acquisto. Adesso, insieme a mia moglie, riesco a camminare per 75 minuti ad andatura spedita. Facciamo a gara a chi arriva per primo. Il nostro obiettivo è raggiungere con le kyBoot i 10 km al giorno entro i prossimi due anni, quando festeggeremo il nostro 50° anniversario di matrimonio. 

Sig.ra e Sig. Mpalatsos di Mantoudi Evoias, Grecia

Paul Kammradt da Solliès-Toucas, Francia

A 66 anni ho due protesi all’anca, una al ginocchio e ho dovuto subire due importanti interventi chirurgici alla schiena. Appena ho avuto l’occasione di scoprire le kyBoot le mie ginocchia, che erano sempre gonfie, hanno recuperato una dimensione normale in due giorni. Ora cammino senza zoppicare e per diverse ore. Ho davvero l’impressione di essere tornato a vivere.

Paul Kammradt da Solliès-Toucas, Francia

Roland Diewald da Germania

Cammino con molta più leggerezza, e con meno intoppi. Credo di aver trovato le scarpe della vita!

Roland Diewald da Germania

Hansruedi Widmer dalla Svizzera

Sento sempre più spesso che le persone in là con gli anni non riescono più a giocare su un campo di terra battuta perché è troppo duro. Queste scarpe invece compensano bene.

Hansruedi Widmer dalla Svizzera

Louis Engler da Svizzera

Prima di comprare queste scarpe, camminavo con due bastoni da passeggio. Riuscivo a camminare solo una mezzoretta, non di più. Da quando indosso queste scarpe, posso camminare invece per più di un'ora e non ho più bisogno del bastone.

Louis Engler da Svizzera

Johann Brülisauer dalla Svizzera

Grazie a queste scarpe riesco nuovamente a saltare. Anche scendere le scale di corsa, per così dire, e non più a piccoli passi.

Johann Brülisauer dalla Svizzera

Beat Jäger da Thurgau, Svizzera

Da quando indosso le kyBoot, so che la risposta sono proprio queste scarpe. Da queste mi separerei per ultimo.

Beat Jäger da Thurgau, Svizzera

Signor Karst da Andernach, Germania

Non stavo bene, le mie scarpe non mi avevano consentito di fare molto. Non potevo camminare molto con le scarpe e avevo un sacco di dolori, alla schiena, alle cosce e all’anca. Poi ho visto le kyBoot davanti al negozio, sono entrato e mi sono informato su che tipo di scarpe vendevano effettivamente. Poi ho ricevuto subito un paio di scarpe di prova e ho provato una sensazione di meraviglia. Una cosa che non conoscevo affatto. Mi dovevo quasi reggere al bancone, altrimenti sarei caduto, dato che in un primo momento erano troppo traballanti. Ma mi sono reso conto in fretta che per il mio corpo erano perfette e che mi avrebbero aiutato a superare i miei dolori. E che in futuro mi sarei sentito molto, molto meglio. In cambio di una firma ho ricevuto una paio di scarpe di prova. Ho avuto la possibilità di indossare le scarpe almeno per una settimana buona, scarsa per rendermi conto di come stavo fisicamente indossandole. Martedì pomeriggio ho ricevuto le scarpe e questa mattina, venerdì, ho indossato di nuovo per la prima volta queste scarpe e da allora non ho più dolori. Non ho più dolori all’anca e alla schiena. Non ho più dolori, se ne sono andati. In realtà quest'anno dovevo farmi operare all’anca, ma da come sembra adesso, non ho più bisogno di questa operazione. Non posso che consigliare queste scarpe a chi ha problemi con l’architettuta scheletrica e con la struttura. Se si hanno un po' di soldi in più, si dovrebbe metterli da parte se non si riesce a pagarle in una volta. In questo modo prima o poi, mettendo ripetutamente i soldi da parte, ci si può permettere l'acquisto delle scarpe. Saranno assolutamente utili alla salute di tutti, di più non posso consigliare. Io le ho provate e oggi ho comprato due paia di scarpe. Anche io ho risparmiato per questo e ho risparmiato anche di più. Io acquisto cose che penso siano utili per me e per mia moglie e oggi proprio queste due paia di scarpe calzano a pennello.

Signor Karst da Andernach, Germania

Margaret dall'Inghilterra

Non trovo le parole sufficienti per raccomandare le scarpe kyBoot. Ho 76 anni, ero una camminatrice abituata a percorrere grandi distanze e per molti anni mi sono dedicata alla danza country. All’epoca ho provato molte scarpe e le mie kyBoot sono davvero le migliori. Sono così comode che le porto continuamente per camminare, per il giardinaggio, la danza zumba e i lavori domestici.  Sono comode come le pantofole più morbide, ma sufficientemente robuste per una camminata di una quindicina di chilometri attraverso la campagna. Ho un’amica fisioterapista che come me è impressionata me dalla capacità delle scarpe di ammortizzare gli impatti. E il modo in cui si adattano al piede le rende ideali per compensare l’invecchiamento dei giunti.

Margaret dall'Inghilterra

Heidi Sommer da Rheintal, Svizzera

Il mio medico di base lo sa bene ed è felice, dice che è veramente ottimo che abbia trovato un rimedio. Lo sa perché durante il controllo, gli ho raccontato che avevo delle scarpe così belle, ed è la verità.

Heidi Sommer da Rheintal, Svizzera

Roland Diewald da Germania

Adesso, quando cammino, non provo dolore. Prima percepivo sempre come una pressione nelle protesi, cosa che rendeva la camminata sempre dolorosa. I disturbi ora non ci sono più, anzi, adesso provo una sensazione benefica nelle protesi.

Roland Diewald da Germania

Werner Keusen vende specialità italiane, Svizzera

Non so come si possano cambiare queste scarpe. Se me le tolgono sono spacciato. È così importante. Ogni volta che le indosso e ci cammino sono felice. Funzionano quasi da sole. Non devo faticare per camminare. Non devo pensare di camminare cinque, sei chilometri. Posso camminare davvero liberamente. Alleggeriscono tutto il corpo, e quindi si può godere della vita. È un sostegno per vivere. Si comincia ad apprezzarlo quando si invecchia.

Werner Keusen vende specialità italiane, Svizzera

Ruth Vetsch, vive in un appartamento per la terza età a Grabs, Svizzera

Ottime, come su una nuvola. Come su una nuvola. È una sensazione del tutto nuova per me.

Ruth Vetsch, vive in un appartamento per la terza età a Grabs, Svizzera

Ruth Vetsch, vive in un appartamento per la terza età a Grabs, Svizzera

Avevo un problema con le scarpe, perché mi sono rotta entrambi i piedi. Sono davvero fantastiche.

Ruth Vetsch, vive in un appartamento per la terza età a Grabs, Svizzera

Heidi Stäger, Proprietario Cleaning Company, Gais, Svizzera

All’inizio sentivo spesso tanta stanchezza e i muscoli mi facevano male. Questo era sicuramente anche dovuto al fatto che portavo le scarpe tutto il giorno. Alle persone più anziane consiglierei di iniziare in modo più graduale. Una persona giovane può indossare le scarpe senza problemi tutto il giorno. Ma quel po’ di indolenzimento non è nulla a confronto dei dolori che avevo prima.

Heidi Stäger, Proprietario Cleaning Company, Gais, Svizzera

Beat Jäger da Thurgau, Svizzera

Quando posso indossare un paio di kyBoot, le utilizzo per tutto: come scarpe per stare in casa, da ginnastica e per uscire e, naturalmente, anche per le occasioni speciali.

Beat Jäger da Thurgau, Svizzera

Eli Vaknin, uomo d'affari, Beit Dagan, Israele

Ero un tecnico televisivo e poi ho avuto problemi alle ginocchia. Non esistevano scarpe nuove sul mercato che non avessi provato. Per la prima volta c‘è davvero una soluzione per il mio problema. Mio padre ha 76 anni e camminava a fatica, oggi lo fa senza aiuti e adora queste scarpe. Non se le toglie più, nemmeno per lo Shabbat. Voglio comprare tutta la collezione.

Eli Vaknin, uomo d'affari, Beit Dagan, Israele

Esther e Werner Ott, Feuerthalen, Svizzera

, FeuerthalenInizialmente mi sentivo insicura. Poi ho provato più volte acquistando sempre più sicurezza fino a quando camminare con queste scarpe è diventato un sollievo. Sicuramente ho meno dolori ai piedi. Anche la mattina ad esempio quando prima mi alzavo dal letto mi sentivo sempre un po’ insicura a causa dei piedi doloranti. Ora non è più così. Riesco a camminare e sto bene. Guarda il video

Esther e Werner Ott, Feuerthalen, Svizzera

Christian Marugg, (defunto), Davos, Svizzera

Che cosa ne pensa di queste scarpe? Davvero straordinarie! Avrebbe pensato di riuscire di nuovo a camminare così facilmente? No. Ultimamente, ritrovandomi a camminare curvo, ho pensato che non avesse più senso vivere. Sebbene abbia lottato per 93 anni. Ma così camminare è di nuovo molto più facile? Sì certo!  Guarda il video

Christian Marugg, (defunto), Davos, Svizzera

Gertrud Casty, pensionato, età Guggerbach, Davos, Svizzera

Che sensazione si prova a camminare con queste scarpe? È molto piacevole. E con una compagnia così gradevole, è ancora meglio.  Guarda il video

Gertrud Casty, pensionato, età Guggerbach, Davos, Svizzera

Maria Marfurt, pensionato, Ebikon, Svizzera

Sono confortevoli. Sono davvero confortevoli. Ho il piede relativamente largo e di solito faccio sempre un po‘ di fatica. Ma con queste scarpe sto davvero comoda. Non le scambierei per nulla al mondo.  Guarda il video

Maria Marfurt, pensionato, Ebikon, Svizzera

Erich Guldener, pensionato, Uhwiesen, Svizzera

ho la sensazione che la muscolatura del piede lavori in modo diverso che le vene vengano irrorate meglio e la circolazione migliori.  Guarda il video

Erich Guldener, pensionato, Uhwiesen, Svizzera

Dr.med. Rolf Hohmeister, Consulente Medicina Fisica e Riabilitazione, Bad Ragaz, Svizzera

Per noi medici, l'arrivo di una calzatura così è stato l'avverarsi di un sogno, di un desiderio che sembrava quasi irrealizzabile. Finalmente una buona scarpa, che crea una situazione di benessere per dei piedi sani, sollevati dallo stress procurato da impatti e shock. Ed è una sensazione che passa per i muscoli, i tendini e le articolazioni arrivando alla spina dorsale e quindi fino alla testa. La mia prima reazione spontanea è stata: che bello, anche a 70 anni è possibile imparare ancora qualcosa di nuovo. È come fluttuare, librarsi in aria, sembradi indossare gli stivali delle sette leghe, ci si può fermare, ci si sente bene anche stando in piedi, a fermi, si è tranquilli e si ha una coordinazione e un equilibrio che arriva fino al cervello moltiplicando il benessere. .
 Guarda il video

Dr.med. Rolf Hohmeister, Consulente Medicina Fisica e Riabilitazione, Bad Ragaz, Svizzera

Heidi Mueller, Roggwil, Svizzera

Sono meravigliosamente morbide. Addirittura qui, su questo terreno sassoso, si può camminare avanti e dietro senza scivolare e senza sentire i sassi. Per me è una sensazione stupenda.  Guarda il video

Heidi Mueller, Roggwil, Svizzera

Walter Keller, pensionato, Bischofszell, Svizzera

"Ho 74 anni e sono un appassionato pellegrino. Ho utilizzato le kyBoot per la prima volta in occasione del mio ultimo pellegrinaggio di 400 km sulla Via Francigena. È stata una camminata molto piacevole e i miei dolori alle ginocchia erano come svaniti nel nulla. Soprattutto sui sentieri asfaltati sono rimasto sorpreso del particolare effetto benefico e morbido esercitato durante l’andatura. Ho percepito come i muscoli delle gambe e dei piedi venivano rafforzati dalle kyBoot. Da allora oltre ai miei sandali calzo esclusivamente le kyBoot." 

Walter Keller, pensionato, Bischofszell, Svizzera

Ruth Wälti, San Gallo, Svizzera

"Calzo da alcune settimane le kyBoot e mi sento come al settimo cielo.  Se potessi le porterei anche a casa e addirittura di notte per quanto le trovo comode." 

Ruth Wälti, San Gallo, Svizzera