Opinioni su kybun e video delle interviste

Leggete qui tutte le opinioni dei clienti sui nostri prodotti. Inoltre, avete la possibilità di scegliere tra diverse categorie.

(Reset)

Opinioni su kybun

Barbara Bürgin, Responsabile dell'asilo nido Purzelhuus, Svizzera

Quando giocano col tappeto, i bambini creano delle costruzioni o delle sorte di rampe. Hanno anche preso le palline della piscina e le hanno messe sotto il tappeto, utilizzandolo come una slitta. Se ne hanno la possibilità, i bambini sanno essere creativi.

Barbara Bürgin, Responsabile dell'asilo nido Purzelhuus, Svizzera

Hansruedi Baumann, Pedagogo dello sport dalla Svizzera

Noi di "Mut tut gut!" mostriamo ai genitori, agli animatori e agli insegnanti come creare un ambiente di apprendimento stimolante. Così i bambini possono muoversi liberamente e divertirsi. Il tappeto morbido ed elastico kybun si presenta come un materiale versatile e stimolante. I bambini sono invogliati a rotolarsi, fare capriole, molleggiare e saltellare proprio come su un trampolino. Questi tappeti sono ottimi anche per poter saltare. Inoltre i bambini li possono utilizzare per fare delle costruzioni, leggere libri e persino per rimettersi in salute. Questo tipo di tappeti è una garanzia per permettere ai bambini di imparare a fare le capriole, cosa che purtroppo oggi non è più così scontata.

Hansruedi Baumann, Pedagogo dello sport dalla Svizzera

Christoph Kempter gerente di SOPAC AG a San Gallo

Ho semplicemente notato che, quando si lavora seduti al computer, si ha automaticamente una postura errata. Perciò sia la scrivania alta che il tappetino mi aiutano molto a gestire meglio la postura. Da quando la uso, ho davvero la sensazione che il mal di schiena sia diminuito. Disturbo di cui in passato soffrivo regolarmente. È proprio sparito. Mi sento più agile e meglio quando lavoro.

Christoph Kempter gerente di SOPAC AG a San Gallo

Christoph Kempter gerente di SOPAC AG a San Gallo

Si deve sempre lavorare un po’ con il corpo. Si è costantemente in movimento e credo che così il corpo si mantenga anche in forma. Alla fine un po’ contribuisce anche ad avere una postura sana e corretta.

Christoph Kempter gerente di SOPAC AG a San Gallo

Alex Zenhäusern specialista telematico, Elektro Frei Rheintal, Svizzera

È sicuramente meglio stare in piedi dopo pranzo o durante la digestione. Se la superficie su cui si poggia è comoda, è piacevole lavorare anche dopo la pausa pranzo.

Alex Zenhäusern specialista telematico, Elektro Frei Rheintal, Svizzera

Birthe Eikmeier, amministratrice delegata e socia della società rutec presso Syke, Germania

Da quando utilizzo il tappeto kybun, i problemi alla schiena, insorti dopo l’ernia discale, sono scomparsi. La muscolatura della schiena è forte e gli effetti positivi di questo “stare in piedi” dinamico hanno coinvolto anche le gambe. 

Birthe Eikmeier, amministratrice delegata e socia della società rutec presso Syke, Germania

Christoph Kempter gerente di SOPAC AG a San Gallo

Se si sta in piedi, allora si deve essere più attivi, se si sta seduti su una sedia comoda, allora si tende a essere stanchi.

Christoph Kempter gerente di SOPAC AG a San Gallo

Christoph Kempter gerente di SOPAC AG a San Gallo

Ci sono già cose simili che si utilizzano in palestra. Per favorire la stabilità dei muscoli. Devo dire sinceramente che finora non abbiamo mai avuto una cosa del genere. O è troppo traballante oppure è poco efficace. Ma credo che possa essere davvero una buona base, che dovremmo provare nella nostra palestra.

Christoph Kempter gerente di SOPAC AG a San Gallo

Caroline Winter dalla Svizzera

Posso integrare il kyBounder nella vita di tutti i giorni. Ad esempio quando devo stirare, cosa che mi tocca comunque fare, purtroppo non posso evitarla. Quindi mi metto sul kyBounder e prendo due piccioni con una fava, così come si dice. Posso stirare e fare allenamento allo stesso tempo.

Caroline Winter dalla Svizzera

Kurt Inderbitzin dalla Svizzera

Quando sono andato a vedere una partita di hockey sul ghiaccio a dicembre 2013 mi sono “preso” (senza kyBoot!) un’ernia discale sulla tribuna in piedi. Indossando successivamente le kyBoot, muovendomi sul kyBounder ecc. gli effetti dell’ernia discale sono diminuiti sempre di più, tanto che oggi posso camminare ogni giorno a lungo senza dolori.

Kurt Inderbitzin dalla Svizzera

Caroline Winter dalla Svizzera

Da quando stiro solo con il kyBounder, spostando consapevolmente il peso del corpo sul lato destro dove ho i miei problemi, mi sento davvero molto meglio.

Caroline Winter dalla Svizzera

Nicola Phillip dalla Svizzera

Ho avuto la sensazione di una relativa libertà di movimento. Il mio movimento è il tipico cambio della gamba di appoggio e ho cercato comunque di fare attenzione e di appoggiare entrambe le gambe e i piedi: è stato davvero piacevole.

Nicola Phillip dalla Svizzera

Nathalie Signer dalla Svizzera

All’inizio è comodo. Ho avuto l'impressione che fosse sicuramente più piacevole stando in piedi a lungo. Ci sono stati dei momenti in cui ho notato che diventava faticoso e che dovevo muovermi; non mi riesce difficile, ho avvertito la sensazione di dovermi sedere. Alla fine è andata benissimo.

Nathalie Signer dalla Svizzera

Ursi Rieder dalla Svizzera

È una sensazione gradevole e ci sono comunque abituato, dato che trascorro molto tempo in piedi e in ufficio ho un tavolo alto. Apprezzo molto il fatto di potermi muovere. Fondamentalmente è una bella sensazione restare in movimento durante il lavoro.

Ursi Rieder dalla Svizzera

Michael Knus, studente da Svizzera

C’è più disinvoltura, la schiena si rilassa, e i tappetini sono comodissimi. È piacevole lavorare in questo modo.

Michael Knus, studente da Svizzera

Ivan Bucher, Mister Universum Athletic 2011, Kerns, Svizzera

Grazie all’allenamento mirato con il Kybounder, sono riuscito a riacquistare la stabilità al ginocchio dopo l’intervento al crociato!

  • 2012 WFF Universe 2012: 1° posto per la categoria Couple
  • 2012 W.A.B.B.A. World Champion 2012: 1° posto per la categoria Couple
  • 2012 W.A.B.B.A. Swiss Champion 2012: 1° posto
  • 2011 WFF Universe 2011: 1° posto per categoria Athletic over 35 e vincitore assoluto per la categoria Athletic
  • 2010 Campionati Mondiali di Fitness: 2° posto nella gara a coppie e 6°  posto nell’individuale
  • 2009 WFF Universe 2009: 4° nella finale
  • 2008 campione del mondo nella disciplina forza, resistenza e mobilità (Strenflex)
  • 2008 Campionati Mondiali di Fitness: 2° posto nell’individuale e nella gara a coppie
  • 2007 Campionati Mondiali di Fitness: campione del mondo nella gara a coppie
  • 2006 campione del mondo di Fitness nella disciplina Strenflex e campione europeo di Fitness
  • 2003 campione del mondo di Fitness nella disciplina Strenflex
  • 1999 vincitore internazionale del titolo Mr. Fitness a Stoccarda
  • Vincitore plurimo del Canton Obvaldo di ginnastica attrezzistica e vincitore della corona trionfale svizzera per la ginnastica artistica

Ivan Bucher, Mister Universum Athletic 2011, Kerns, Svizzera

Alex Zenhäusern specialista telematico, Elektro Frei Rheintal, Svizzera

La differenza è notevole e non potrei più farne a meno. È molto più leggero e morbido. Sul kyBounder ci si rilassa molto meglio.

Alex Zenhäusern specialista telematico, Elektro Frei Rheintal, Svizzera

Dr. Holdener, dalla Svizzera

Voleva essere, in realtà, un tentativo. Non potevamo contare su alcun principio scientifico che ne garantisse l’effettivo successo. Con stupore abbiamo poi dovuto constatarlo anche per i cosiddetti disturbi del movimento di natura neurologica, come la SM o il Parkinson. Ovviamente abbiamo anche pazienti con paralisi insorte, ad esempio, dopo un trauma cranico. Li abbiamo fatti camminare sul tappeto morbido ed elastico kyBounder. Abbiamo notato che la situazione è migliorata dal punto di vista clinico. Per i pazienti affetti da Parkinson, ad esempio, questo ha comportato una riduzione improvvisa, se non addirittura, una completa eliminazione dei medicinali assunti. Non hanno manifestato più alcun tremore. Anche nei pazienti affetti da SM, abbiamo constatato un miglioramento, anche se sono stati per lo più i pazienti affetti da Parkinson a trarne effettivamente i massimi benefici. Tuttavia, anche i paralitici hanno constatato miglioramenti a livello di movimento. Come sia stato possibile arrivare a tanti miglioramenti, resta tutt’ora per noi un enigma, non riusciamo a spiegarcelo. Possiamo affermare dunque soltanto una cosa: la stimolazione della prioprocezione e degli arti inferiori comporta anche una stimolazione del tessuto cerebrale perché torna ad attivare determinate interazioni finora interrotte. Questo è tipico nei pazienti con Parkinson. Siamo ancora molto lontani dal poter affermare che questi risultati possano sortire lo stesso effetto su altri malati di Parkinson. Certo, che si tratti di una conseguenza è un dato di fatto tanto sorprendente, quanto rassicurante. Sarà d’aiuto a questi pazienti.

Dr. Holdener, dalla Svizzera

Toni Geser dalla Svizzera

Ho iniziato eseguendo degli esercizi al mattino. In parte esercizi muscolari, di stretching o di movimento. Poi ho pensato di tornare a fare jogging, come spesso facevo un tempo. Purtroppo non riuscivo a inserirlo nella mia routine perché richiedeva troppo tempo. Finché non ho conosciuto kybun. E non ho usato il kyBounder, sul quale potevo stare in piedi dolcemente, e le kyBoot per camminare. Con loro era finalmente possibile inserire l’allenamento ogni giorno, soprattutto nella mia giornata lavorativa. Oggi non devo più assumere alcun antidolorifico. Non ricomincerei nemmeno, non ne ho alcun motivo. Sento che la mia schiena sta bene, non provo alcun dolore. Riesco a sopportare gli sforzi, ogni anno percorro dai 40.000 ai 45.000 km in auto e so per certo che questo non fa bene. Anche sul lavoro gli sforzi sono notevoli, tuttavia non ho proprio più alcun problema.

Toni Geser dalla Svizzera

Cetin Köksal, musicisti professionisti, Svizzera

Un concerto sul kyBounder, proprio non riesco a immaginarlo. Non va dimenticato che il semplice sorreggere il violino qui, in alto, e l’esecuzione di alcuni movimenti sviluppano una certa tensione. Si pensi, ad esempio, all’intonazione data dalla mano sinistra. Basta che il dito scivoli appena per compromettere la precisione del suono. Lo stesso vale anche per l’archetto quando si esegue una serie di staccato. Da ciò può ovviamente scaturire una certa tensione. Che andrebbe a discapito della precisione delle note. Ad ogni modo, con il kyBounder assumo la postura corretta, mi costringe a dare il meglio, cosa che succede anche in concerto.

Cetin Köksal, musicisti professionisti, Svizzera

Res Gerber, tenore del coro Gossau Gospel Choir, Svizzera

Col fatto che il corpo è più attivo, ne beneficia anche l’umore. Posso persino immaginare che facciano cantare meglio.

Res Gerber, tenore del coro Gossau Gospel Choir, Svizzera

Rita Brüllhardt, contralto del coro Gossau Gospel Choir, Svizzera

All’inizio mi succedeva di avere capogiri e anche un po’ di vertigini. E questo sia con il tappeto, sia con le scarpe. Adesso invece mi accorgo che mentre cammino cerco di stare dritta.

Rita Brüllhardt, contralto del coro Gossau Gospel Choir, Svizzera

Urs Leuenberger, direttore di coro, Svizzera

Quello che posso dire con certezza è che nessuno era in grado di stare fermo. Sul tappeto si rimane sempre in movimento. Ci si muove senza accorgersene. Per certe persone che sono un po’ “statiche” è eccezionale.

Urs Leuenberger, direttore di coro, Svizzera

Tamara Zäch, Svizzera

La mia sensazione è che nel complesso scioglie la muscolatura. Grazie al fatto di stare in piedi sul morbido, il corpo assume in automatico un’altra postura. Così è impossibile avere contratture.

Tamara Zäch, Svizzera

Tamara Zäch, Svizzera

Mi immagino con il kyBounder in cucina mentre taglio le cipolle, ma credo che un tappeto simile si potrebbe utilizzare anche in bagno. In modo da sfruttarlo il più possibile. 

Tamara Zäch, Svizzera

Roger Stauffer, voce di basso del coro Gossau Gospel Choir, Svizzera

A casa ho un kyBounder per lo scrittoio. Lo utilizzo per lavorare.  Di sicuro cosìsi sta in piedi più a lungo. Una volta che col tempo ci si è fatti l’abitudine.È come con un allenamento. Se i muscoli hannolavorato per tanto tempo. Se ci si allena solamentedi tanto in tanto e quindi ci si stanca più facilmente.Allora i muscoli si indolenziscono oppure fanno male i polpacci.Detto questo penso che il tappeto sia un ottimo aiuto. Ci si può stare in piedi a lungo e comodamente.

Roger Stauffer, voce di basso del coro Gossau Gospel Choir, Svizzera

Cetin Köksal, musicisti professionisti, Svizzera

Penso che la posizione sia determinante: esercitandomi normalmente in piedi, la colonna vertebrale assume una posizione diversa. Lo stare in piedi sul kyBounder, invece, mi dà la sensazione che il bacino sia proteso in avanti. Il peso si sposta sulle ginocchia. La differenza maggiore sta nel fatto che si è sempre in movimento. Un movimento che deve essere costantemente compensato con i piedi. Ho la sensazione che il kyBounder riduca le tensioni.

Cetin Köksal, musicisti professionisti, Svizzera

Cetin Köksal, musicisti professionisti, Svizzera

Molto spesso sentivo del dolore qui al di sotto della spalla destra. Il dolore si manifestava all’incirca dopo un’ora di esercizio. Ho provato di tutto: ginnastica, fisioterapia, esercizi di stretching durante e dopo le prove col violino. Il tutto però con risultati a dir poco insoddisfacenti. Da quando invece uso il kyBounder durante le prove, alterno momenti di sosta a discese e piccoli spostamenti e non sento più alcun dolore. È veramente meraviglioso.

Cetin Köksal, musicisti professionisti, Svizzera

Dott. med Martin Winkler

"E 'stata la mia esperienza che il metodo kybun si presta molto bene per aiutare le persone a ottenere la giusta quantità di esercizio fisico."

Dott. med Martin Winkler

Simon Netzle, addetto stampa della Banca cantonale di San Gallo, San Gallo, Svizzera

"La gestione sanitaria riveste una grandissima importanza presso la Banca cantonale di San Gallo. I collaboratori sani non solo si sentono meglio e più in forma, ma sono anche più motivati ed efficienti. Un elemento molto importante nella promozione sanitaria aziendale della Banca cantonale di San Gallo è quello di creare dei posti di lavoro ergonomici. Il kyBounder ci ha permesso di raggiungere questo obiettivo." 

Simon Netzle, addetto stampa della Banca cantonale di San Gallo, San Gallo, Svizzera

Manuela Zeller, contralto del coro Gossau Gospel Choir, Svizzera

A mio avviso si tratta di un buon prodotto. Sono belle morbide ed elastiche, e posso stare in piedi più a lungo. Ci ho fatto l'abitudine lavorando. Al lavoro non solo indosso le scarpe ma utilizzo anche il tappeto.

Manuela Zeller, contralto del coro Gossau Gospel Choir, Svizzera

Priska Hirt, sta seguendo un corso di formazione in fisioterapia per cavalli, Svizzera

Da che mi ricordo, ho sempre sofferto di mal di schiena. Il dolore si irraggiava lungo la gamba e la notte non riuscivo a dormire. Ormai che le avevo provate davvero quasi tutte, ho pensato che valesse la pena tentare anche questa. Anche perché so quanto siano importantissime le scarpe e quanta attenzione attirino. Allora sono entrata in un negozio e mi sono guardata tutti i modelli. Tanto per cominciare, mi hanno dato una scarpa in prova, cosa che ho trovato molto utile. Inizialmente non volevo spendere così tanti soldi. Dopo che mi ero infilata queste scarpe da 5-10 minuti, non avevo più dolori al ginocchio. All’inizio ero preoccupata. Naturalmente mi avevano avvertita, ma non avrei mai pensato che facesse così male. Poi mi hanno dato un kyBounder. Sul tappetino mi ci dovevo allenare volte al giorno. Già dopo due settimane ho notato che riuscivo a reggermi in piedi su un piede solo senza avvertire dolori. Poi ho riportato il tappetino al negozio e mi sono comperata il primo paio di scarpe. Da allora non ho più problemi.

Priska Hirt, sta seguendo un corso di formazione in fisioterapia per cavalli, Svizzera

Cetin Köksal, musicisti professionisti, Svizzera

Se si considera che, in una scala di valutazione del dolore, l’infarto è al livello dieci, direi che il mio dolore era classificabile come tre o quattro. Ma adesso, dopo aver testato il kyBounder, posso affermare in tutta sicurezza che il dolore è pari a zero.

Cetin Köksal, musicisti professionisti, Svizzera

Tamara Zäch, Svizzera

Decisamente molto piacevole. Trovoche sia come camminare sul terreno di un bosco. Ilmovimento rispetta le
articolazioni, le anche e leginocchia.  Il piede poggia sul morbido. È molto confortevole.

Tamara Zäch, Svizzera

Urs Leuenberger, direttore di coro, Svizzera

Non ho fatto molto esercizio al kyBounder perché ero seduto al pianoforte. Ma tutte le volte che mi sono alzato è stato bello. Mi hanno fatto bene. Ho anche di nuovo notato che si rimane sempre in movimento.

Urs Leuenberger, direttore di coro, Svizzera