Opinioni su kybun e video delle interviste

Leggete qui tutte le opinioni dei clienti sui nostri prodotti. Inoltre, avete la possibilità di scegliere tra diverse categorie.

(Reset)

Opinioni su kybun

Dr. med. Sabine Bleuel, ortopedica, traumatologa, chirurgo delle mani e dei piedi

Che cosa ha da dire lo specialista in ortopedia e chirurgia traumatologica sul concetto di kybun?

Dr. med. Sabine Bleuel, ortopedica, traumatologa, chirurgo delle mani e dei piedi

Stefan Burkhalter combattenti di svizzera

L’articolazione del piede mi dava meno fastidio, con la scarpa era più protetta e sono guarito più in fretta.

Stefan Burkhalter combattenti di svizzera

Oliver Decker dalla Germania

Una classe straordinaria! Come ho conosciuto le scarpe kybun? Jürgen ha postato un link alla sua pagina nel nostro gruppo Facebook. Mi sono incuriosito. Perché? Sono amputato alla coscia sinistra e l’articolazione tibiotarsica della mia gamba destra è danneggiata, il che mi provoca dolori costanti. Magari queste scarpe possono alleviare i miei fastidi. Ci siamo scambiati un paio di e-mail e Jürgen mi ha subito messo a disposizione un paio di calzature di prova. Dopo 14 giorni, mi sono convinto e ho ordinato le mie scarpe. Che cosa mi ha convinto? È come camminare su una nuvola. Rispetto alle mie scarpe Salo..., con le quali ho l’impressione di marciare, camminare con le scarpe kybun mi dona una sensazione di leggerezza. Tutto il movimento è davvero piacevole. Anche scendere e salire le scale è diventato più facile. I miei passi sono più leggeri e riesco a camminare senza far rumore. Anche camminando per strada, la sensazione che si riceve è nettamente migliore. E questa è la mia prima impressione dopo solo due settimane che le indosso. Certo, le altre scarpe possono essere più convenienti. Ma le scarpe kybun mi fanno bene. E per questo, sono convinto di aver fatto un buon acquisto. Consiglio vivamente queste le scarpe kybun.   Grazie di cuore, Jürgen. Con il tuo grande impegno, moltissime persone potranno scoprire le scarpe kybun,
sperando che la curiosità le porti a provare queste scarpe

Oliver Decker dalla Germania

Duc Huynh di Interlaken, Svizzera

Un anno e mezzo fa mi sono sottoposto a un’operazione seria al tendine d’Achille e hanno dovuto operare anche il muscolo. Per questo motivo non avevo più alcuna sensibilità all’articolazione del piede e non riuscivo più a rollare il piede in modo corretto. Avevo quindi bisogno di una scarpa che assumesse la funzione della rollata. Come fanno le MBT, perciò all’inizio indossavo le MBT. Il vantaggio delle kyBoot è che non solo mi aiutano nella funzione di rollata, ma sono anche molto morbide. Questo mi ha aiutato molto a superare la quotidianità.

Duc Huynh di Interlaken, Svizzera

Ospite dell'hotel Paladina Ticino, Svizzera

Mi piacciono proprio queste scarpe kybun. Avendo sofferto per anni di artrosi della caviglia destra, sono sempre alla ricerca delle scarpe migliori. Porto le kyBoot da quattro anni e ne sono una vera fan. Poco tempo fa ho deciso di provare le scarpe da trekking. Sono due giorni che le uso, camminando ogni giorno senza alcun dolore, e sono proprio soddisfatta. Poter camminare in un luogo meraviglioso e senza dolori è come essere in paradiso.

Ospite dell'hotel Paladina Ticino, Svizzera

Uri Salzinger, ex pilota di Spoleto, Italia

A ottobre 1993 ho dovuto effettuare un atterraggio di emergenza nella regione settentrionale di Israele. Eravamo appena decollati, quando dopo pochi minuti di volo, il motore si è arrestato improvvisamente. Abbiamo dovuto effettuare l’atterraggio di emergenza su una superficie molto pericolosa, con molte rocce e pietre. Per fortuna nessuno dei passeggeri ha riportato ferite. Io, tuttavia, mi sono rotto la caviglia destra. L’evento si è protratto per 18 mesi, durante i quali ho subito tre operazioni e le stampelle sono state le mie fidate accompagnatrici, fintanto che non ho ripreso a camminare. Le ho provate tutte, senza tuttavia aver trovato alcuna soluzione fino ad oggi. Provavo sempre una sensazione di disagio e dolore. Due mesi fa un amico mi ha consigliato le kyBoot. Le ho provate e la sensazione è stata fantastica! Porto le kyBoot già da 1 mese e mezzo. Per la prima volta, dopo l’incidente, riesco a camminare senza claudicare, provare dolore o altre sensazioni spiacevoli. Posso persino percorrere percorsi più lunghi. In breve: le scarpe mi danno così tanta soddisfazione che penso di comprarmene un altro paio per il prossimo inverno.

Uri Salzinger, ex pilota di Spoleto, Italia

Margaret dall'Inghilterra

Non trovo le parole sufficienti per raccomandare le scarpe kyBoot. Ho 76 anni, ero una camminatrice abituata a percorrere grandi distanze e per molti anni mi sono dedicata alla danza country. All’epoca ho provato molte scarpe e le mie kyBoot sono davvero le migliori. Sono così comode che le porto continuamente per camminare, per il giardinaggio, la danza zumba e i lavori domestici.  Sono comode come le pantofole più morbide, ma sufficientemente robuste per una camminata di una quindicina di chilometri attraverso la campagna. Ho un’amica fisioterapista che come me è impressionata me dalla capacità delle scarpe di ammortizzare gli impatti. E il modo in cui si adattano al piede le rende ideali per compensare l’invecchiamento dei giunti.

Margaret dall'Inghilterra

Meir Raz, paesaggista, Mevaseret Zion, Israele

Ho problemi alle articolazioni tibio-tarsali; i medici mi hanno consigliato un intervento o iniezioni di steroidi. Credo che mi affiderò a queste scarpe. Mi risparmiano entrambe le terapie. Il miglioramento lo percepisco ogni giorno; posso andare al lavoro sapendo che riuscirò anche a tornare a casa in forma. Posso organizzarmi la giornata e la serata perché queste scarpe fanno „magie“. Sono responsabile di altri acquisti di scarpe, circa 15 paia. E’ questo, credo, il numero di persone che le hanno acquistate su mio consiglio.

Meir Raz, paesaggista, Mevaseret Zion, Israele

Dott. Konrad Birrer, primario FMH Chirurgia, Medicina dello sport SGSM, Luzern, Svizzera

"La propriocettività (percezione del movimento e della posizione del corpo nello spazio) e l’allenamento propriocettivo sono estremamente importanti per prevenire le lesioni. Le kyBoot rappresentano uno strumento efficace per questo tipo di allenamento, possono essere calzate per tutto il tempo e sono molto comode. In questo modo si svolge senza fatica un allenamento permanente. Ho potuto testare l’effetto da ultimo su me stesso. Senza una terapia specifica ed esclusivamente calzando le kyBoot sono riuscito a curare il mio sovraccarico del tendine di Achille e grazie alla suola instabile sono riuscito a rafforzare gli stabilizzatori muscolari dell’articolazione tibio-tarsale  e a rilassare la muscolatura sovraccaricata. Consiglio le kyBoot a chi ha subito lesioni alle estremità inferiori, a persone che lavorano in piedi, a sportivi e ad anziani come prevenzione delle cadute." 

Dott. Konrad Birrer, primario FMH Chirurgia, Medicina dello sport SGSM, Luzern, Svizzera