Opinioni su kybun e video delle interviste

Leggete qui tutte le opinioni dei clienti sui nostri prodotti. Inoltre, avete la possibilità di scegliere tra diverse categorie.

(Reset)

Opinioni su kybun

Thomas Schmid cliente incontri individuali Roggwil, Svizzera

Consiglierebbe le kyBoot ad altre persone? Naturalmente! Le consiglierei dicendo anche che sono un ottimo prodotto. Per me è andata proprio così, quando mi sono fatto male al ginocchio dopo un incidente. In questo periodo mi hanno aiutato molto. Com’è venuto a conoscenza della giornata degli incontri individuali?Sono iscritto alla newsletter kybun e così ho saputo di questa giornata. Ha già esperienza con i prodotti kybun morbidi ed elastici? Prima avevo già delle MBT ed ero, in realtà, soddisfatto. Le ho indossate molto. Quando ho avuto bisogno di nuove scarpe sono andato alla ricerca di scarpe equivalenti e ho scoperto le kyBoot. Ne sono molto soddisfatto.

Thomas Schmid cliente incontri individuali Roggwil, Svizzera

Edwin Barmet dalla Svizzera

Prima portavo le MBT e confesso che non ero pienamente soddisfatto. Con le kyBoot invece è un vero piacere. Si ha davvero l’impressione di essere su un terreno morbido. Sono comodissime da indossare.

Edwin Barmet dalla Svizzera

Duc Huynh di Interlaken, Svizzera

Un anno e mezzo fa mi sono sottoposto a un’operazione seria al tendine d’Achille e hanno dovuto operare anche il muscolo. Per questo motivo non avevo più alcuna sensibilità all’articolazione del piede e non riuscivo più a rollare il piede in modo corretto. Avevo quindi bisogno di una scarpa che assumesse la funzione della rollata. Come fanno le MBT, perciò all’inizio indossavo le MBT. Il vantaggio delle kyBoot è che non solo mi aiutano nella funzione di rollata, ma sono anche molto morbide. Questo mi ha aiutato molto a superare la quotidianità.

Duc Huynh di Interlaken, Svizzera

Judith Brunschwiler dalla Svizzera

Conoscevo già il modello precedente, le MBT, e grazie ai colleghi ho poi scoperto il nuovo modello. Mi ha colpito fin da subito. Sembra di camminare sulla sabbia, o sull’argilla. È fantastico! È la sensazione di quando si cammina scalzi, e se si ha il privilegio di indossare una scarpa capace di trasmettere la stessa sensazione dalla mattina alla sera, è a dir poco geniale.

Judith Brunschwiler dalla Svizzera

Evento al centro per anziani Guggerbach a Davos

Per me la scarpa dona una sensazione piacevolissima. Penso che gli effetti benefici siano più evidenti delle MBT.

Evento al centro per anziani Guggerbach a Davos

Oliver Künzle da San Gallo, Svizzera

L’aspetto dei primi esemplari, le MBT, era abbastanza grossolano. Adesso le scarpe sono eleganti, e a Roggwil, dove sono stato, sono disponibili diversi modelli. Esteticamente le scarpe sono diventate molto sportive. Mi piacciono e vengono continuamente perfezionate.

Oliver Künzle da San Gallo, Svizzera

Roger Stauffer, voce di basso del coro Gossau Gospel Choir, Svizzera

Le kyBoot, e prima ancora le MBT, le conosco da tempo, perché sono molti anni ormai che conosco Karl Müller. Sono entrato a far parte di un coro e dovevamo vestirci di bianco. Quindi mi sono messo alla ricerca e ho trovato un paio di mocassini in una sanitaria. Ma dopo i concerti lunghi avevo sempre i piedi bollenti, mi bruciavano, e la schiena mi faceva male. Così mi sono ricordato delle kyBoot e ne ho comperato un paio bianche. Emanuel Sieber mi chiese come mai avessi bisogno di quelle scarpe e se lavorassi in ospedale. Gli spiegai che le scarpe intendevo utilizzarle per il coro, ed è così che abbiamo attaccato bottone.

Roger Stauffer, voce di basso del coro Gossau Gospel Choir, Svizzera

Romy Ziltener, di Weesen sul lago di Walenstadt, Svizzera

Avevo dolori alla schiena e un problema alla gamba sinistra, che è più corta di 2,5 cm. Ho provato praticamente di tutto. Nel mio caso si tratta di un difetto congenito. Prima portavo delle scarpe MBT. Pensavo fossero le migliori ma non potevo camminarci. Persino gli specialisti vedevano che non ci riuscivo. Ho continuato a cercare finché non ho scoperto le kyBoot. Grazie a una signora della drogheria che mi ha dato le scarpe direttamente da provare a casa, avevo avuto l’occasione di fare già un po’ di pratica. All’inizio non mi convincevano, era una sensazione insolita, un po’ “traballante”. Mi aveva anche detto che avrei avuto dolori muscolari. Che non mi vennero durante il “periodo di prova”, ma dopo. Ora che ho superato quel momento devo dire che queste scarpe sono davvero fantastiche. E niente più piedi freddi. Ora ne abbiamo già tre paia, e me ne comprerò un altro.

Romy Ziltener, di Weesen sul lago di Walenstadt, Svizzera