Opinioni su kybun e video delle interviste

Leggete qui tutte le opinioni dei clienti sui nostri prodotti. Inoltre, avete la possibilità di scegliere tra diverse categorie.

(Reset)

Opinioni su kybun

Urs Gerber, proprietario Holzofe Grabebeck Winterthur, Svizzera

Puoi acquistare panini ovunque oppure puoi acquistarli da noi. Noi li facciamo semplicemente un po’ diversi dagli altri e per questo che sono così come sono. Forse costano un po’ di più ma è come per queste scarpe, si ricomprano. I clienti tornano e acquistano un panino e io continuerò a indossare e acquistare le kybun.

Urs Gerber, proprietario Holzofe Grabebeck Winterthur, Svizzera

Ruth Bloch vive in Australia

Chi si lamenta di quanto costa un paio di kybun dovrebbe subito scordarsene. Ogni scarpa viene prodotta singolarmente e a mano. L’ho visto con i miei occhi. La produzione è così lunga e così complessa. È una meraviglia da calzare ciò che viene prodotto. Non stupisce dunque che sia costosa, ma vale ogni dollaro, devo dire.

Ruth Bloch vive in Australia

Hermann Baur dalla Svizzera

Sono abituato al fatto che i prodotti di marca davvero buoni costino un po’. Quando ho visto la lavorazione,  ho capito anche perché non fossero così economiche. Sono davvero delle buone scarpe. Quelle che indosso in questo momento le ho circa da 6 anni e sono ancora in buono stato.

Hermann Baur dalla Svizzera

Urs Gerber, proprietario Holzofe Grabebeck Winterthur, Svizzera

Le ho indossate e le ho trovate subito fantastiche, volevo un paio di scarpe così. All’inizio pensavo fossero care, perché solitamente non acquisto scarpe così costose. Forse mia moglie sì, in ogni caso ne è valsa più che la pena e ora ne ho 3-4 paia.

Urs Gerber, proprietario Holzofe Grabebeck Winterthur, Svizzera

Philipp Scheuble, sindaco del Comune di Rüthi

All’inizio si resta di stucco a causa del prezzo; tuttavia, bisogna rapportarlo anche alla successiva scomparsa dei dolori. In fin dei conti, una visita specialistica costa quasi lo stesso.

Philipp Scheuble, sindaco del Comune di Rüthi

Maria Klein dalla Germania

Indosso le kyBoot da un paio di settimane e ne sono davvero entusiasta: sono diventate le scarpe da indossare a casa e all’aperto. Dopo sette anni dalla mia amputazione, ho finalmente scoperto una scarpa in grado di restituirmi quasi totalmente la qualità di vita che avevo prima. Sono leggere, una volta indossate quasi non si sentono ed è come camminare a piedi nudi. La schiena è più rilassata e non mi fa più male, la presa è davvero sicura grazie alla suola antiscivolo. Sì, il prezzo non è proprio invitante, ma si tratta di una calzatura che fa bene a chi la indossa. Per questo si può spendere qualcosa in più senza problemi.

Maria Klein dalla Germania

Don St John, dottore in psicologia somatica a Salt Lake City, Utah - USA

Sono le scarpe più confortevoli e con il maggiore sostegno che io abbia mai indossato. In qualità di psicologo somatico, so bene quanto sia importante che i piedi sostengano tutto il resto del corpo. Le kyBoot forniscono un enorme sostegno alla mia colonna lombare. Ho 72 anni e gioco molto a golf, questo vuol dire che spesso ho mal di schiena. In questi casi, l'unica cosa da fare è una passeggiata nelle mie KyBoot e la mia schiena è di nuovo completamente in forma. In più, mi sento come se camminassi sulle nuvole. In passato, la prima cosa che facevo appena tornato dall'ufficio era togliermi le scarpe. Ora, invece, non vorrei toglierle mai; sono più comode delle pantofole. Non riesco a portare altre scarpe, perché queste sono confortevoli e mi sostengono. Presto arriverà il mio secondo paio e sto già pensando al terzo. Valgono fino all'ultimo centesimo speso.

Don St John, dottore in psicologia somatica a Salt Lake City, Utah - USA

Signor Karst da Andernach, Germania

Non stavo bene, le mie scarpe non mi avevano consentito di fare molto. Non potevo camminare molto con le scarpe e avevo un sacco di dolori, alla schiena, alle cosce e all’anca. Poi ho visto le kyBoot davanti al negozio, sono entrato e mi sono informato su che tipo di scarpe vendevano effettivamente. Poi ho ricevuto subito un paio di scarpe di prova e ho provato una sensazione di meraviglia. Una cosa che non conoscevo affatto. Mi dovevo quasi reggere al bancone, altrimenti sarei caduto, dato che in un primo momento erano troppo traballanti. Ma mi sono reso conto in fretta che per il mio corpo erano perfette e che mi avrebbero aiutato a superare i miei dolori. E che in futuro mi sarei sentito molto, molto meglio. In cambio di una firma ho ricevuto una paio di scarpe di prova. Ho avuto la possibilità di indossare le scarpe almeno per una settimana buona, scarsa per rendermi conto di come stavo fisicamente indossandole. Martedì pomeriggio ho ricevuto le scarpe e questa mattina, venerdì, ho indossato di nuovo per la prima volta queste scarpe e da allora non ho più dolori. Non ho più dolori all’anca e alla schiena. Non ho più dolori, se ne sono andati. In realtà quest'anno dovevo farmi operare all’anca, ma da come sembra adesso, non ho più bisogno di questa operazione. Non posso che consigliare queste scarpe a chi ha problemi con l’architettuta scheletrica e con la struttura. Se si hanno un po' di soldi in più, si dovrebbe metterli da parte se non si riesce a pagarle in una volta. In questo modo prima o poi, mettendo ripetutamente i soldi da parte, ci si può permettere l'acquisto delle scarpe. Saranno assolutamente utili alla salute di tutti, di più non posso consigliare. Io le ho provate e oggi ho comprato due paia di scarpe. Anche io ho risparmiato per questo e ho risparmiato anche di più. Io acquisto cose che penso siano utili per me e per mia moglie e oggi proprio queste due paia di scarpe calzano a pennello.

Signor Karst da Andernach, Germania

Rolf Hässig, amministratore delegato presso RH Reifen Service AG, Svizzera

Un buon paio di scarpe sono tutto. Quando si sta tutto il giorno in piedi è necessario avere una buona scarpa. Sulle calzature non ho mai risparmiato. Ho sempre comperato buoni prodotti.

Rolf Hässig, amministratore delegato presso RH Reifen Service AG, Svizzera

Hansruedi Poschung da Thun, Svizzera

Non bado a spese. Conta innanzitutto sentirsi a proprio agio, questo vale più di qualsiasi spesa.

Hansruedi Poschung da Thun, Svizzera