Fluttuare sulla pista da ballo

Con le scarpe kybun, la scarpa svizzera con cuscino d’aria, ballare diventa un’esperienza straordinaria! Slanciata, fluttuante... come ballare sulle nuvole. Avete già provato?

Elevati requisiti posti al corpo

Il ballo pone al corpo requisiti fisici elevati, ai quali deve prima adeguarsi. In particolare, ballando con normali scarpe da ballo su terreni duri, tendini, legamenti e articolazioni subiscono danni a causa del sovraccarico. Le scarpe kybun al contrario agiscono correttamente proprio su questo. Grazie alla loro suola con aria elastica e molleggiante, si adattano in modo ottimale all’allenamento per il ballo.

Ballare senza dolori
Con le scarpe kybun ballate su un cuscino d’aria elastico e molleggiante. Danzate leggeri come una piuma e avvertite una sensazione unica di benessere. Sarete entusiasti già alla prima giravolta e sempre più ad ogni nuovo passo di danza.

Mantenere i piedi "freschi" ad ogni intervallo di danza
Le suole delle scarpe kybun permettono ai piedi di percepire ogni finezza del pavimento. I recettori dei piedi vengono stimolati dolcemente passo dopo passo. La struttura a nido d’ape della suola delle scarpe kybun forma un cuscino d’aria tra piede e suolo. A ogni passo un quinto del volume dell’aria viene pompato nella zona del piede, creando un clima piacevole nelle scarpe.

"Una sala da ballo piena di piacevoli incontri con me stessa! Inoltre, il menisco del mio ginocchio non mi fa più male, le mie vertebre dorsali sono allineate, i dolori alla schiena scompaiono e tutto ciò senza fare esercizi faticosi. È fantastico!" - Gabriele Fischer, ballerina, fisioterapista e psicoterapeuta

Informazioni sui nostri prodotti

Scarpa kybun
Scarpa kybun 
Tappeto kybun
Tappeto kybun 

Effetti e benefici:

  • Preservano le articolazioni e rilassano la muscolatura della schiena
  • Allenano la muscolatura di piedi, gambe e tronco
  • Aumentano il consumo calorico
  • Attivano la pompa venosa delle gambe
  • Stimolano i ricettori del piede "tastando" il terreno

Opinioni/Cosa dicono i clienti

Olivier van der Staal, cuoco, Renan, Svizzera

Olivier van der Staal, cuoco, Renan, Svizzera

Quando si sta in piedi tutto il giorno e non ci si muove molto, è logico che a un certo punto venga mal di schiena, ma questo problema ora non ce l’ho più.

Remo Pedron dalla Svizzera

Remo Pedron dalla Svizzera

Da quando indosso queste scarpe, posso finalmente camminare e stare in piedi, ma ciò che apprezzo di più è non provare più dolori quando sono a letto.

Susanne Bogedaly dalla Germania

Susanne Bogedaly dalla Germania

Ciao, mi chiamo Susanne Bogedaly e soffro da circa un anno e mezzo di fascite plantare cronica a entrambi i piedi e di spina calcaneare sul lato sinistro. Ho provato disperatamente di tutto. Sono ricorsa a ogni tipo di terapia esistente. I medici dicevano ormai che il mio era un caso senza speranze. Avevo provato con i plantari, quelli sensomotori, con gli antidolorifici e con la terapia a onde d’urto. Tuttavia, il dolore era così forte che nulla poteva alleviarlo. Nella mia disperazione ho pensato di provare ancora un ultimo rimedio. Su Internet mi ero imbattuta nelle kyBoot e così le ho provate. Ho fatto alcune ricerche e deciso poi di acquistare questo modello. Sono semplicemente entusiasta; erano davvero l’ultima speranza e hanno soddisfatto appieno le mie aspettative, proprio come descritto nella pubblicità: è come se si camminasse sulle nuvole. Sono semplicemente fantastiche per me, perché sono un’insegnante e devo camminare molto durante il giorno. Dovendo stare per diverse ore in piedi, ormai le uso sia al lavoro, sia a casa come ciabatte. Ho già ordinato un nuovo paio di scarpe: il modello Arosa. Sono degli stivali neri con i lacci e arrivano a questa altezza della gamba. Sono davvero chic. A tutti i disperati là fuori, che per così dire condividono il mio stesso destino, non posso che consigliare loro di provarle. Vale davvero la pena acquistarle. Sono entusiasta: finalmente sono ritornata a camminare e quasi senza dolori. Continuo su questa strada e e ne sono felice. Un saluto a tutti e non mollate mai!