kybun – Le compagne di viaggio più affidabili

Che sia il vostro prossimo viaggio in Asia, il trekking in Sud America, una settimana di escursioni sui cammini di pellegrinaggio francesi o lo shooting dell'aurora boreale in Norvegia: le scarpe kybun sono compagne di viaggio perfette.


Aderenza eccezionale sui suoli più disparati

Come confermano i nostri escursionisti più appassionati e i fan del trekking, con le scarpe kybun c'è sempre un appoggio sicuro. "Nella primavera del 2010 ho camminato per otto settimane con un paio di Caviar attraverso il Guatemala e Cuba,"
ci racconta Christoph Reichert.

"Le ultime sei settimane con pioggia, neve, fango, moltissime pietre e campi di detriti in Patagonia e nella Terra del Fuoco. Le migliori scarpe da trekking che abbia avuto finora. Nessun difetto cutaneo, anche dopo 6-8 ore senza interruzione con lo zaino pieno. Veramente fantastico. Persino con l'umidità",
afferma con entusiasmo.

Effetti e benefici:

  • Preservano le articolazioni e rilassano la muscolatura della schiena
  • Allenano la muscolatura di piedi, gambe e tronco
  • Aumentano il consumo calorico
  • Attivano la pompa venosa delle gambe
  • Stimolano i ricettori del piede "tastando" il terreno

Informazioni sui nostri prodotti

Scarpa kybun
Scarpa kybun 
Tappeto kybun
Tappeto kybun 
kybun Tapis roulant
kybun Tapis roulant 

Opinioni dei clienti

René Meier da Svizzera

René Meier da Svizzera

Con queste scarpe mi sono sentito molto sicuro. Perché anche camminando per la montagna Hanno aderito perfettamente al suolo e ho potuto scendere dalla montagna senza scivolare mai.

Jessica Brändle, contralto del coro Gossau Gospel Choir, Svizzera

Jessica Brändle, contralto del coro Gossau Gospel Choir, Svizzera

Non ho mai portato scarpe come queste prima d’ora. Non le conoscevo proprio. Quando ho provato le kyBoot per la prima volta è stato difficilissimo per me mantere l’equilibrio e cantare allo stesso tempo. Di tanto in tanto dovevo poggiare di nuovo i piedi sul pavimento duro. Il giorno dopo avevo i polpacci doloranti. Ma con il tempo è andata sempre meglio. Ci ho fatto l’abitudine e anche la scarpa è diventata più morbida. Adesso è piacevolissimo cantare indossandole, e il movimento oscillante è una sensazione che amo molto.

Erika Weiss, attiva nel campo della biomeccanica, Svizzera

Erika Weiss, attiva nel campo della biomeccanica, Svizzera

Da me vengono cavallerizzi e allievi che hanno delle difficoltà a seguito di un incidente o magari perché non conducono una vita strutturata. A queste persone ho consigliato le kyBoot, ho detto loro che devono assolutamente provarle.