Blocco dell’articolazione sacroiliaca

Quando si prova dolore appena sopra i glutei, è spesso a causa di un blocco dell’articolazione sacroiliaca, o blocco dell’articolazione ileosacrale. Esercizi mirati possono alleviare i dolori all’articolazione sacroiliaca.

Con le kyBoot/ sul kyBounder potete mobilizzare delicatamente l’articolazione sacroiliaca e allo stesso tempo aiutare la muscolatura a rinforzare l’articolazione sacroiliaca e dunque potete autonomamente fare qualcosa per i vostri punti deboli.

Definizione

L‘articolazione sacroiliaca / articolazione ileosacrale destra e sinistra è il collegamento articolare tra l’osso sacro e l’osso iliaco.

L’articolazione sacroiliaca è un’articolazione rigida, poco mobile con una cavità articolare stretta.

Fratture e lussazioni dell’articolazione sacroiliaca possono verificarsi in caso di cadute, movimenti bruschi e distorsioni del bacino. Sono possibili infiammazioni acute e croniche.

Si forma quindi un blocco dell’articolazione sacroiliaca, se l’articolazione comunque rigida è limitata nella sua mobilità o se la posizione delle superfici articolari è differente l’una dall’altra rispetto alla normalità.

Un blocco dell’articolazione sacroiliaca può verificarsi a ogni età sia negli uomini che nelle donne. Circa il 70 percento della popolazione tedesca soffre almeno una volta nella vita di un blocco dell’articolazione sacroiliaca.

Cause

  • Nella maggioranza dei casi la causa del blocco dell’articolazione sacroiliaca deriva dal sollevare oggetti pesanti, sollevare in modo sbagliato o anche fare un passo a vuoto, per esempio mancando un gradino o inciampando su un terreno scosceso.
  • Certe patologie della colonna vertebrale possono favorire la formazione di un blocco dell’articolazione sacroiliaca. Inoltre, interventi all’apparato locomotore, per esempio all’articolazione del ginocchio o dell’anca, possono portare a uno squilibrio nella zona dell’articolazione sacroiliaca e pertanto a un blocco dell’articolazione sacroiliaca.
  • La postura errata e unilaterale (p. es. il lavoro al computer) può portare a una torsione del bacino e può quindi favorire un blocco dell’articolazione sacroiliaca.

Conseguenze a lungo termine

Una postura unilaterale o non fisiologica porta a un sovraccarico della schiena. Nel caso di un sovraccarico di lunga durata sulla schiena, essa reagisce con dolori o blocco che successivamente possono causare dolori cronici, usura (p. es. ernia discale) oppure problemi in altre regioni del corpo.

Terapia convenzionale

  • Ci sono alcune possibilità terapeutiche per un’articolazione sacroiliaca bloccata. Spesso l’articolazione bloccata viene mobilizzata e manipolata dal fisioterapista.
  • Poi è necessario un allenamento della stabilizzazione muscolare affinché l’articolazione non si blocchi nuovamente.
  • Altre misure terapeutiche, come l' applicazione di calore (p. es. rotolo caldo)

Principio di efficacia di kybun – Agire in modo proattivo

Con le kyBoot/ sul kyBounder l’articolazione viene differenziata e mobilizzata dolcemente. Pertanto si rafforza la muscolatura profonda, atta alla stabilizzazione delle articolazioni, l'"articolazione" viene sottoposta a terapia a lungo termine e quindi si previene una ricaduta.

Rafforzamento e allungamento dei muscoli con le kyBoot
Le kyBoot hanno una suola morbida ed elastica, che non limita il movimento del piede, ma dà libertà di potersi muovere in tutte le direzioni. Stare in piedi su una superficie morbida ed elastica e l'instabilità delle kyBoot allenano la muscolatura e sollevano il corpo. Si impedisce una posizione antalgica unilaterale. Entrambi gli emicorpi vengono caricati in egual misura, questo contrasta le tensioni. Camminando il piede può muoversi liberamente come per sua natura. Grazie all'eliminazione del tacco, anche su superfici dure e piatte, il piede sprofonda nella suola, dove la muscolatura si allunga e si rilassa.

Postura eretta sul kyBounder
Stando seduti molto a lungo, in particolare assumendo una postura errata, si utilizzano muscoli e colonna vertebrale in modo unilaterale. Col tempo i muscoli non utilizzati diventano più deboli e si accorciano. I muscoli sovrautilizzati in modo unilaterale invece reagiscono con le tensioni. Mal di collo, anca, e schiena (in particolare il blocco dell’articolazione sacroiliaca) sono la conseguenza e portano a ulteriori posture sbagliate.

Sul tappeto flessibile morbido ed elastico kyBounder i muscoli si rilassano, si allungano e si allenano e il corpo viene portato a una postura eretta. Tensioni e disquilibri si sciolgono. I muscoli di sostegno e posturali vengono strutturati in modo specifico. Grazie all'alternarsi di sforzo e riposo il mal di schiena può essere alleviato e il blocco può essere sciolto.

Reazioni iniziali

Particolari reazioni iniziali in presenza di problemi/dolori di schiena:

Se non siete ancora abituati alle kyBoot o soffrite già da tanto di problemi alla schiena/ articolazione sacroiliaca, all’inizio può accadere di provare dolore nelle kyBoot. Un motivo è la muscolatura di anche, glutei e schiena ancora debole o accorciata. Camminando con le kyBoot o stando in piedi sul kyBounder il vostro corpo acquisirà una nuova postura, vi sentirete più eretti rispetto alle "normali" scarpe con suole dure. Si tratta quindi di una nuova sfida per il vostro corpo, poiché dovrà prima abituarsi alla diversa ripartizione della pressione.
Qualora durante l'utilizzo delle kyBoot si manifestassero dolori nella zona del bacino non ancora presenti è segno che il vostro corpo con le kyBoot è fortemente sollecitato. In questo caso, consigliamo gli esercizi kybun e, qualora ciò non aiutasse, di fare una breve pausa da kybun, affinché l'articolazione sacroiliaca possa riposarsi.
Camminando dolcemente con le kyBoot/ stando in piedi sul kyBounder mobilizza l’articolazione sacroiliaca; le reazioni iniziali scompariranno e potrete camminare con le kyBoot sempre più a lungo.

 

Per informazioni sulle tipiche reazioni iniziali per gli utenti che utilizzano per la prima volta il kyBounder e le kyBoot cliccare su questo link: Reazioni iniziali

Esercizi kybun

Per informazioni sugli esercizi speciali delle kyBoot e gli esercizi basilari da eseguire sul kyBounder cliccare qui: Esercizi kybun

Consigli per l'uso

Qualora durante l'utilizzo delle kyBoot o del kyBounder si manifestassero dolori nella zona dei glutei o un'accentuazione dei disturbi all’articolazione sacroiliaca già presenti, le ragioni potrebbero essere molteplici (p. es. muscolatura tesa, movimenti insoliti per la schiena).

Nel frattempo, vi consigliamo di svolgere regolarmente gli esercizi kybun. Essi consentono di sciogliere la vostra muscolatura e ricadrete meno velocemente in una posizione passiva che carica l'articolazione sacroiliaca.

Se, nonostante gli esercizi kybun vi stancate molto, avete dolori oppure vi inclinate lateralmente sulla suola delle kyBoot, vi consigliamo una breve pausa dalle kyBoot/ dal kyBounder fino alla scomparsa dei sintomi.

Scegliete un modello di scarpa kybun con effetto trampolino più debole. Questa conferirà al vostro metatarso maggiore stabilità; chiedete al vostro rivenditore kybun di mostrarvi i diversi modelli.

Fate attenzione ad avere una postura eretta, non fate passi troppo lunghi e guardate davanti a voi (non in basso). Sulle suole kyBoot si cammina diritti, ciò vuol dire che un'eventuale inclinazione laterale va corretta!

Se, nonostante i "Consigli per l'uso", avvertite dolori continui, vi preghiamo di mettervi in contatto con il vostro rivenditore kybun e di richiedere una consulenza.

Opinioni/Cosa dicono i clienti

nessuna news in questa lista.

Esperienze/Ulteriori domande sul mal di schiena

No FAQ's found.

Torna sù