Karl Müller, l’inventore delle MBT, presenta la novità mondiale: le kyBoot

Nel 1996 l’ingegnere Karl Müller, diplomato al Politecnico, inventò le calzature MTB rivoluzionando con questa “suola con effetto rullante” l’industria calzaturiera. Ora con il principio „walk-on-air“ delle kyBoot Müller fa un ulteriore passo avanti. Che cosa rende così unica l’ultima invenzione calzaturiera di Karl Müller?

Dalla scarpa con effetto rullante al „walk-on-air“
La suola morbida ed elastica delle kyBoot sarebbe stata la nuova generazione delle MBT. Dato che però i suoi partner volevano continuare con la suola ricurva, nel 2006 Karl Müller si staccò di comune accordo dall’azienda MBT. Da ulteriori sviluppi è nato il nuovo marchio kyBoot.

kyBoot e MBT a confronto
Dover apprendere una tecnica di camminata dapprima non proprio piacevole, come nel caso delle MBT, appartiene oramai al passato. Oggi infilando il piede nelle kyBoot proverete immediatamente la straordinaria sensazione del walk-on-air. „Nelle kyBoot non si cammina, ma si galleggia. La sensazione del walk-on-air è unica“, spiega Karl Müller. Ogni passo vi trasporta per qualche secondo in uno stato di assenza di gravità. La caratteristica speciale è il cuscino d'aria morbido ed elastico. L’eccellente ammortizzazione e l’ottimo adattamento alla forma del piede possono essere percepiti sin da subito. Dal trekking alla semplice passeggiata o alla gita in città – le kyBoot calzano in modo talmente piacevole che non si vorrebbe più toglierle.

Nella tabella seguente, Karl Müller presenta le sue invenzioni: le scarpe kyBoot e MBT.

kyBootMBT
Anno di creazione20061996
InventoreKarl MüllerKarl Müller
Livello di sviluppoprima suola walk-on-air del mondoprima suola basculante del mondo
Principio della suolacuscinetto d’ariasuola tonda con ammortizzazione sul tallone
Sensazionemorbida ed elastica, piacevolebasculante, ondeggiante
Tecnica di camminata specialeno, solo piacevolesì, da abituarsi
Comfortsubito molto comoda

con il tempo, solitamente comoda

Effettomolto buono, impossibile camminare in modo erratomolto buono, con una camminata corretta
Anziani<strong/>appoggio sicuroinstabile per alcuni


In forma divertendosi con le kyBoot
Per il dott. Christian Sommer, medico specialistico in Chirurgia Ortopedica, la scarpa è lo strumento di allenamento ideale per tutti i giorni. Il suo piacevole effetto sull’intero apparato motorio decongestiona la colonna vertebrale. Dopo un incidente avvenuto otto anni fa, Erika Wissmann può di nuovo camminare senza fatica grazie alle kyBoot, molto piacevoli da indossare. Con questa scarpa il dott. Markus Müller può ridurre la dose di antidolorifici nei pazienti che soffrono di artrosi alle gambe, grazie alle straordinarie caratteristiche di ammortizzazione. Anche Reto Scherrer è felice di stare sopra a una nuvola durante il lavoro come moderatore radiofonico e televisivo, così riesce a stare in piedi anche 10 ore al giorno.

Con le kyBoot ognuno può fare qualcosa per la propria salute, e senza perdere tempo.

Funzionamento/benefici a livello medico
Nelle kyBoot il piede è a diretto contatto con un materiale morbido ed elastico che gli permette la massima libertà di movimento. Grazie all’elasticità e alla flessibilità in tutte le direzioni, la muscolatura viene allenata in modo ottimale. Le kyBoot preservano le articolazioni e rilassano le tensioni. Le kyBoot sono ideali per chi soffre di problemi ai piedi, come alluce valgo e spina calcaneare, poiché il materiale morbido ed elastico si adatta dinamicamente alla pianta del piede.
Inoltre, questa suola speciale riduce al minimo le scosse alla schiena e alle articolazioni.

Altre opinioni di clienti, personalità importanti e medici.

Maggiori informazioni su Karl Müller:

nessuna news in questa lista.

Opinioni/Cosa dicono i clienti

Roger Stauffer, voce di basso del coro Gossau Gospel Choir, Svizzera

Roger Stauffer, voce di basso del coro Gossau Gospel Choir, Svizzera

Le kyBoot, e prima ancora le MBT, le conosco da tempo, perché sono molti anni ormai che conosco Karl Müller. Sono entrato a far parte di un coro e dovevamo vestirci di bianco. Quindi mi sono messo alla ricerca e ho trovato un paio di mocassini in una sanitaria. Ma dopo i concerti lunghi avevo sempre i piedi bollenti, mi bruciavano, e la schiena mi faceva male. Così mi sono ricordato delle kyBoot e ne ho comperato un paio bianche. Emanuel Sieber mi chiese come mai avessi bisogno di quelle scarpe e se lavorassi in ospedale. Gli spiegai che le scarpe intendevo utilizzarle per il coro, ed è così che abbiamo attaccato bottone.

Edwin Barmet dalla Svizzera

Edwin Barmet dalla Svizzera

Prima portavo le MBT e confesso che non ero pienamente soddisfatto. Con le kyBoot invece è un vero piacere. Si ha davvero l’impressione di essere su un terreno morbido. Sono comodissime da indossare.

Romy Ziltener, di Weesen sul lago di Walenstadt, Svizzera

Romy Ziltener, di Weesen sul lago di Walenstadt, Svizzera

Avevo dolori alla schiena e un problema alla gamba sinistra, che è più corta di 2,5 cm. Ho provato praticamente di tutto. Nel mio caso si tratta di un difetto congenito. Prima portavo delle scarpe MBT. Pensavo fossero le migliori ma non potevo camminarci. Persino gli specialisti vedevano che non ci riuscivo. Ho continuato a cercare finché non ho scoperto le kyBoot. Grazie a una signora della drogheria che mi ha dato le scarpe direttamente da provare a casa, avevo avuto l’occasione di fare già un po’ di pratica. All’inizio non mi convincevano, era una sensazione insolita, un po’ “traballante”. Mi aveva anche detto che avrei avuto dolori muscolari. Che non mi vennero durante il “periodo di prova”, ma dopo. Ora che ho superato quel momento devo dire che queste scarpe sono davvero fantastiche. E niente più piedi freddi. Ora ne abbiamo già tre paia, e me ne comprerò un altro.