Opinioni su kybun e video delle interviste

Leggete qui tutte le opinioni dei clienti sui nostri prodotti. Inoltre, avete la possibilità di scegliere tra diverse categorie.

Kategorien Auswahl (Reset)

Opinioni su kybun

Kandid Hofstetter vive in Russia

Il maggior punto di forza è che si può camminare preservando molto le articolazioni. Non si tratta solo delle ginocchia, bensì del movimento completo. Per il corpo è piacevole poter stare in piedi e camminare in un certo modo. Questo movimento mi fa stare bene nel complesso. Ci si sente davvero sciolti, è una camminata naturale. E ho sempre un buon grip, in salita e in discesa, per monti e valli. È una sensazione di vero benessere.

Kandid Hofstetter vive in Russia

Stefan Burkhalter combattenti di svizzera

Sì, soprattutto quando cammino e quando lavoro tutto il giorno. Quando devo camminare o stare in piedi a lungo, le indosso. Per me, è la scarpa migliore; non ho più dolori alla schiena e alle ginocchia. Ovviamente indosso questa scarpa verde e bianca ogni volta che vado a una partita del St. Gallen.

Stefan Burkhalter combattenti di svizzera

Stefan Burkhalter combattenti di svizzera

L’articolazione del piede mi dava meno fastidio, con la scarpa era più protetta e sono guarito più in fretta.

Stefan Burkhalter combattenti di svizzera

Irene Millard-Faude vive in Australia

Si avverte naturalmente meno la stanchezza e soprattutto non si accusano dolori quando si è un po’ avanti con l’età. Le ginocchia sono sempre state il mio problema, artroscopia al sinistro e al destro già due volte. Non intendo peggiorare ancora. Con queste scarpe si può davvero tornare a camminare e ritrovare davvero la gioia di vivere. Si avverte un rinforzo dei muscoli. I muscoli contribuiscono a garantire la stabilità del ginocchio. È semplicemente geniale.

Irene Millard-Faude vive in Australia

Ruth Bloch vive in Australia

Chi si lamenta di quanto costa un paio di kybun dovrebbe subito scordarsene. Ogni scarpa viene prodotta singolarmente e a mano. L’ho visto con i miei occhi. La produzione è così lunga e così complessa. È una meraviglia da calzare ciò che viene prodotto. Non stupisce dunque che sia costosa, ma vale ogni dollaro, devo dire.

Ruth Bloch vive in Australia

Croce Rossa Svizzera del Cantone San Gallo

Gli autisti volontari della Croce Rossa Svizzera del Cantone San Gallo Rorschach & Rheintal hanno partecipato a un evento per autisti e conosciuto da vicino il kybun World. Indossando le scarpe, si sono resi conto in modo impressionante di quanto esse siano resistenti e ammortizzanti. Soprattutto al momento di rimettersi le scarpe di tutti i giorni, l'effetto "wow" è stato incredibile. Il tour esperienziale è stato emozionante, informativo e molto divertente. Grazie mille per la competenza e la disponibilità con cui l'avete gestito. Un'ottima escursione per i gruppi, soprattutto perché è possibile provare le scarpe direttamente.

Croce Rossa Svizzera del Cantone San Gallo

Urs Künzler dalla Svizzera

Sono convinto che le articolazioni non funzionino correttamente quando marcio su un tapis roulant tradizionale. Questo protegge le articolazioni e al contempo favorisce estremamente l’equilibrio, perché il nervo del piede è molto più stimolato rispetto a quanto accade con scarpe e tapis roulant tradizionali o su superfici normali.

Urs Künzler dalla Svizzera

Tatjana Stiffler atleta di sci di fondo svizzera

Desidero cogliere questa opportunità per ringraziarvi con tutto il cuore per il grande supporto. Le scarpe kybun mi hanno aiutato tantissimo a tornare in pista e vi sono estremamente grata per questo supporto. 

Tatjana Stiffler atleta di sci di fondo svizzera

Fritz Streiff da San Gallo, Svizzera

Com’è venuto a conoscenza della giornata degli incontri individuali? Abbiamo visitato la sede principale qui a Roggwil. Poi lo abbiamo visitato. Diverse persone ci avevano segnalato che esistono. Le abbiamo provate qui. Dopo 10 o 20 minuti era tutto risolto. Ci siamo sentiti bene e abbiamo deciso di acquistarle. Poi lo abbiamo utilizzate nella pratica. Ora posso dire che indosso queste scarpe da sei mesi e tutto va molto meglio. Come descriverebbe la sensazione nelle scarpe kybun? Beh, come dire. È come se si camminasse sulle nuvole. L’unico svantaggio è che all’inizio ci si piega di lato. Ma ci si abitua. E poi si avverte una sensazione di calore. Avevo ancora problemi soprattutto alla gamba sinistra. Camminavo sempre con il piede inclinato verso l’esterno. Da quando indosso queste scarpe cammino dritto. Anche i dolori sono scomparsi. Prima avevo dolori al ginocchio sicuramente per quello. Il medico disse di volermi fare un’iniezione. Poi mi sono informato e disse che un’iniezione di cortisone durava tre mesi, con un altro metodo quattro mesi e poi si doveva ripetere. Ho voluto aspettare ancora un po’. Ho fatto comunque tanta ginnastica e ho mosso la gamba. Ora le scarpe e da allora va bene. Consiglierebbe le scarpe kybun ad altre persone? Sì, sicuramente! Proprio oggi le abbiamo consigliate a una persona. Era appena arrivato qui, ma era diretto verso la Germania e vedrà poi a Colonia.

Fritz Streiff da San Gallo, Svizzera

Ursula Glauser dalla Svizzera

Cosa le è piaciuto di più del giro sperimentale. In linea di massima mi è piaciuto tutto. La cosa più particolare è stata il tapis roulant e questo dispositivo, il SensoPro. È geniale. È la preparazione ideale per sciare. Da quanto tempo indossa le scarpe kybun? Ho avuto delle operazioni alle anche. Due, tre anni fa entrambe e da allora indosso le scarpe kybun. Ne sono entusiasta. Sono fantastiche. Ne ho sei paia. Consiglierebbe il giro sperimentale ad altre persone? Assolutamente sì! È veramente particolare. Ho imparato anche a camminare con consapevolezza. L’avevo trascurato. Nel Nordic Walking lo faccio, ma quando cammino normalmente non lo prendo in considerazione. Mi sono disabituato. L’ho imparato qui ora ed è molto prezioso per me.

Ursula Glauser dalla Svizzera

Christine Muchenberger dalla Svizzera

Ho pensato che fosse una buona cosa. Non riesco a immaginare che non aiuterà. Mi hanno detto di fare attenzione, che non siano dure dal basso. Effettivamente è logico, che così è meglio. È quasi ovvio che deve esserci un miglioramento con questa imbottitura sotto.

Christine Muchenberger dalla Svizzera

Romeo Botta, fisioterapista al CTPLAN

La cosa sorprendente nella mia paziente è stata che praticamente da una settima all’altra non ha avuto più dolore. È già sufficiente per ritenerla una reazione positiva dopo aver indossato le kyBoot. Non avverte più dolori, di conseguenza riusciva a muoversi meglio, diventava sempre più simmetrica nei movimenti. Ci siamo potuti nuovamente concentrare sul vero problema, ossia il lavoro sull’articolazione del ginocchio, la causa per la quale è venuta da me.

Romeo Botta, fisioterapista al CTPLAN

Dory Zsimoly, Hotel Scesaplana Seewis, Svizzera

Con le scarpe tradizionali avvertivo dolori alla schiena e naturalmente anche ai piedi, ma ora sono scomparsi. Sono solo un ricordo.

Dory Zsimoly, Hotel Scesaplana Seewis, Svizzera

Elsbeth Willi-Bardill dalla Svizzera

Ho 87 anni e prima camminavo su tutte le montagne. Sono stata persino sul Kest. Ho chiesto molto alle mie gambe, a quel tempo non avevamo bastoni da trekking. Ora, alla mia età, avverto questo fatica nelle gambe. Sono davvero felice di avere queste scarpe.

Elsbeth Willi-Bardill dalla Svizzera

Monika Hitz-Bacher, Hotel Scesaplana a Seewis, Svizzera

I miei piedi sono molto sensibili e avevo sempre vesciche ai talloni. Ora tutto ciò è scomparso. Le scarpe si adattano ai piedi e posso camminare tutto il giorno senza dolori.

Monika Hitz-Bacher, Hotel Scesaplana a Seewis, Svizzera

Marion Weibel, mela regina di thurgau 2017/2018

Sono perfette! Le ho indossate ieri dopo la serata dell’elezione ed è stato fantastico poter finalmente portare delle scarpe così comode. Le indosso tuttora e calzano in modo straordinario.

Marion Weibel, mela regina di thurgau 2017/2018

Reto Scherrer, Presentatore radio e TV, Weinfelden, Svizzera

Non mi capita così facilmente di pubblicizzare un prodotto. Piuttosto lo uso quando ne sono davvero convinto. Ora sono queste scarpe, esistono anche altri prodotti che considero validi. Il vantaggio di queste scarpe è che mi trasmettono maggiore comodità anche quando cammino per molto tempo. I dolori si sono affievoliti sia alle gambe che ai piedi quando devo stare in piedi a lungo. Un paio di anni fa questi vantaggi mi hanno convinto a scegliere proprio queste scarpe.

Reto Scherrer, Presentatore radio e TV, Weinfelden, Svizzera

Kandid Hofstetter vive in Russia

Prima giocavo a pallone molto spesso Poi a 20 anni ho dovuto smettere, perché ho iniziato ad avere problemi al ginocchio e da quel momento in poi potevo fare sport solo in modo limitato o non di frequente. Ho sempre imparato che devo fare attenzione al mio ginocchio. Quando ho conosciuto le kyBoot, per me si è rivelata una soluzione, con cui posso camminare più a lungo e fare sport, senza avere disturbi alle ginocchia. Questo naturalmente mi ha fatto molto piacere.

Kandid Hofstetter vive in Russia

Hermann Baur dalla Svizzera

Sono abituato al fatto che i prodotti di marca davvero buoni costino un po’. Quando ho visto la lavorazione,  ho capito anche perché non fossero così economiche. Sono davvero delle buone scarpe. Quelle che indosso in questo momento le ho circa da 6 anni e sono ancora in buono stato.

Hermann Baur dalla Svizzera

Turi Reber fisarmonicista dalla Svizzera

Da qualche anno soffro di dolori ai piedi. Poi le ho provate e trovo che siano la cosa migliore che i miei piedi possano desiderare.

Turi Reber fisarmonicista dalla Svizzera

Paul Hoffmann dalla Svizzera

Sono riuscito ad alleviare i dolori ai talloni e oggi posso camminare praticamente senza dolori all’anca.

Paul Hoffmann dalla Svizzera

Margrith Mathis, Hotel Scesaplana a Seewis, Svizzera

Sono estremamente morbide ed in realtà non è come camminare, ma piuttosto fluttuare. Decisamente è più come fluttuare. Si sentono le dita dei piedi e il tallone fino in fondo quando si cammina.

Margrith Mathis, Hotel Scesaplana a Seewis, Svizzera

Barbara Boh, Hotel Scesaplana a Seewis, Svizzera

È come volare. È come fluttuare e ci si mantiene riposati rispetto alle scarpe tradizionali. Nelle scarpe tradizionali si ha la sensazione di trascinarsi bruscamente, insomma non è proprio un fluttuare, ma piuttosto uno stare in piedi a fatica. In questo caso è un fluttuare, un camminare arioso.

Barbara Boh, Hotel Scesaplana a Seewis, Svizzera

Ruth Bachmann, cliente Hotel Scesaplana a Seewis, Svizzera

Sono estremamente felice. Si cammina in modo così leggero e non si hanno mai le gambe stanche.

Ruth Bachmann, cliente Hotel Scesaplana a Seewis, Svizzera

Ursula Altdorfer, Hotel Scesaplana a Seewis, Svizzera

Quando lavoriamo, camminiamo molto velocemente. Giriamo l’angolo e andiamo in cucina dove il pavimento è bagnato per le gocce. L’adesione al suolo è davvero ottima. Prima con le scarpe tradizionali scivolavo. Ogni tanto indossavo altre scarpe e in cucina sono scivolata. Con questa scarpa non succede mai. Tengono benissimo, si può camminare su superfici bagnate e tengono a meraviglia.

Ursula Altdorfer, Hotel Scesaplana a Seewis, Svizzera

Doris Aebli, Hotel Scesaplana a Seewis, Svizzera

In giornate come oggi restiamo in piedi per 14 o 15 ore e non avvertiamo dolori alla schiena o ai piedi. È una bellissima sensazione.

Doris Aebli, Hotel Scesaplana a Seewis, Svizzera

Sigrid Eibensteiner della Svizzera

Indosso le scarpe kybun già da molto tempo - sicuramente da sette o addirittura da 8 anni. Ho l’artrosi alle ginocchia e avevo sempre problemi a camminare e a stare in piedi. Perciò stavo cercando di fare qualcosa di buono per i miei piedi. All’inizio ho provato il kyBounder. Nei più svariati lavori dove occorre stare in piedi per molto tempo p. es. in cucina. Ha fatto molto bene alle mie ginocchia. Già dopo poco tempo ho acquistato il mio primo paio di kyBoot. A oggi ho già alcuni modelli diversi. Non esistono scarpe migliori per le mie ginocchia rovinate.

Sigrid Eibensteiner della Svizzera

Nicole Mutzner dalla Svizzera

Com’è venuta a conoscenza di World of walk-on-air? Avevo già un paio di kyBoot e mi ci trovavo benissimo. Mi piacevano molto. Purtroppo si sono rotte. Poi non sono riuscita a procurarmene delle altre. Siamo stati recentemente all’OLMA e e ho avuto dei biglietti. Si era immaginata questa esperienza e la consiglierebbe Non me l’ero immaginata perché non sapevo cosa mi aspettasse. L’ho trovata bellissima, con gli esercizi, e la consiglierei. Cosa le è piaciuto di più? Gli esercizi, gli esercizi sono strepitosi. E la partecipazione attiva. E il fatto di poter indossare le scarpe tutto il tempo è stato fantastico.

Nicole Mutzner dalla Svizzera

Thomas Schmid cliente incontri individuali Roggwil, Svizzera

Consiglierebbe le kyBoot ad altre persone? Naturalmente! Le consiglierei dicendo anche che sono un ottimo prodotto. Per me è andata proprio così, quando mi sono fatto male al ginocchio dopo un incidente. In questo periodo mi hanno aiutato molto. Com’è venuto a conoscenza della giornata degli incontri individuali?Sono iscritto alla newsletter kybun e così ho saputo di questa giornata. Ha già esperienza con i prodotti kybun morbidi ed elastici? Prima avevo già delle MBT ed ero, in realtà, soddisfatto. Le ho indossate molto. Quando ho avuto bisogno di nuove scarpe sono andato alla ricerca di scarpe equivalenti e ho scoperto le kyBoot. Ne sono molto soddisfatto.

Thomas Schmid cliente incontri individuali Roggwil, Svizzera

Hans Schneider cliente incontri individuali Roggwil, Svizzera

Com’è venuto a conoscenza della giornata degli incontri individuali? L’ho saputo dai responsabili di questo negozio. Come descriverebbe la sensazione di indossare le kyBoot? Sono molto comode, proteggono le articolazioni, non posso ancora dirlo ma mi sembra così. Si può immaginare di integrare le kyBoot nella sua vita quotidiana? Sì, per la sensazione di comodità e perché vorrei fare qualcosa di buono per me.

Hans Schneider cliente incontri individuali Roggwil, Svizzera

Rosmarie Muther cliente incontri individuali Roggwil, Svizzera

Com’è venuta a conoscenza della giornata degli incontri individuali? Ho ricevuto una mail e ho pensato che forse potesse fare al mio caso, perché ho sempre dolori al ginocchio e alla gamba. Me ne sono poi dimenticata e ho pensato non importasse molto. Avevo molte cose a cui pensare e poi sono anche stata in vacanza. Ieri sono venuta qui in negozio e volevo comprare solo un paio di calze. Poi però ho anche comprato questo trampolino. Il commesso mi ha poi chiesto se volessi dunque ancora partecipare alla giornata degli incontri. Ho pensato di sì, se c’erano ancora appuntamenti liberi perché no? Quindi eccomi qui. Come valuta la consulenza durante la giornata degli incontri? La consulenza mi è piaciuta molto. Qualcuno ha veramente cercato di capire il mio problema. Finora sono stata dal medico e dai fisioterapisti, ma nessuno capiva cos’avessi e se facessi finta. Ma ho davvero dolori quando sto a lungo in piedi. Se devo camminare in discesa o o salire le scale diventa difficile. Qui hanno prestato davvero attenzione al mio problema e sono stata ben consigliata. Perché consiglierebbe la giornata degli incontri a conoscenti? Come ho già detto mi sono sentita presa molto sul serio questa volta e si viene considerati anche nella propria interezza di essere umano. Non si cerca di convincere nessuno e non si ha la sensazione di dover per forza comprare subito un paio di scarpe. Naturalmente ne ho già, ma avrò bisogno presto di nuove calzature. Le mie vecchie scarpe sono davvero vecchie. Trovo che il servizio sia molto buono, sotto tutti i punti di vista.

Rosmarie Muther cliente incontri individuali Roggwil, Svizzera

Anneliese Paganini cliente incontri individuali Roggwil, Svizzera

Qual è il suo problema e come lo ha risolto grazie alle kyBoot? Da 6, 7 mesi soffro di un’infiammazione al tendine d’Achille. Mi sono sottoposta a fisioterapia e provato altre cure. Tutto ciò non ha portato a niente. Da un mese indosso le kyBoot e ho la sensazione che sia già migliorato. Il dolore è diminuito e il gonfiore che avevo si è già ammorbidito. Adesso va meglio. Com’è venuta a conoscenza della giornata degli incontri individuali? Sono venuta per la mia infiammazione al tendine d’Achille circa quattro settimane fa qui in negozio. Ne avevo già sentito parlare e mi era stato consigliato. Me ne hanno parlato qui in negozio e ho pensato fosse una buona idea. Cosa prova indossando le kyBoot? Trovo che la camminata sia morbida, come se stessi fluttuando nell’aria. Fa automaticamente rilassare il tendine. Quando si va a camminare nel bosco sui sassi, i colpi sono ammortizzati. È molto piacevole.

Anneliese Paganini cliente incontri individuali Roggwil, Svizzera

Johann Brülisauer dalla Svizzera

Queste scarpe mi hanno dato sicuramente più gioia di vivere. Credo che si viva davvero molto meglio.

Johann Brülisauer dalla Svizzera

Hermann Baur dalla Svizzera

In realtà, vengo qui alla BEA da solo. Sono ben 10 giornate, durante le quali devo restare in piedi per molte ore. Al lavoro non trascorro molto tempo in piedi e non sono affatto abituato. Per questo, durante le fiere, avevo sempre dolori alle gambe. Adesso sono semplicemente scomparsi.

Hermann Baur dalla Svizzera

Turi Reber fisarmonicista dalla Svizzera

Sono stato assunto presso l' ufficio postale. Ho lavorato come postino per quasi 50 anni e i miei piedi ne hanno risentito. Ho dovuto fare un intervento al piede e da lì la situazione è peggiorata. Grazie alle kyBoot, oggi riesco a camminare di nuovo libero da ogni dolore.

Turi Reber fisarmonicista dalla Svizzera

Irene Millard-Faude vive in Australia

Basta semplicemente averle ai piedi per godere di questa sensazione. Sono morbidissime, è impossibile che causino dolori a piedi, ginocchia o anche alla schiena. Sono semplicemente le migliori che abbia mai provato e questa invenzione è veramente geniale.

Irene Millard-Faude vive in Australia

Hansruedi Widmer dalla Svizzera

Per fare un paragone, direi che è come camminare sul muschio. La morbida e piacevole rollata le rende comodissime anche per sport di velocità. All’inizio pensavo che nelle discipline sportive di velocità tutta questa morbidezza potesse disturbare. Invece, non ho mai avuto una sensazione del genere.

Hansruedi Widmer dalla Svizzera

Cliente da Zurigo, Svizzera

Eccoci allo stand di kybun, Lei sta indossando già da tempo le kyBoot. Esatto, e sono davvero molto contento di queste scarpe. In realtà, è come se le usassi come calzature ortopediche. Sono l’ideale per l’allenamento di recupero poiché ho avuto un infortunio al piede. Ora sta meglio? Sì, ora riesco a camminare effettivamente molto meglio. Nel frattempo passo alle scarpe tradizionali. La sensazione nella camminata è davvero molto piacevole con le kyBoot. Grazie mille!

Cliente da Zurigo, Svizzera

Annina Dietsche di Rüthi San Gallo, Svizzera

Non importa se in ufficio o a casa: grazie alla suola elastica e molleggiata, la kyBoot è la scarpa perfetta per camminare o stare in piedi su suoli duri a lungo. Con queste scarpe non avverto mai pesantezza alle gambe e ho una postura migliore. Quindi prevengo consapevolmente ogni tipo di dolore alle articolazioni. “Non importa se a casa o in ufficio: grazie alla suola elastica e molleggiata, la kyBoot è la scarpa perfetta per camminare o stare in piedi su suoli duri a lungo. Con queste scarpe non avverto mai pesantezza alle gambe e ho una postura migliore. Quindi prevengo consapevolmente ogni tipo di dolore alle articolazioni”.

Annina Dietsche di Rüthi San Gallo, Svizzera

Cliente da Zurigo, Svizzera

Soffrivo di dolori alle anche e ai reni. Poi ho riflettuto sul da farsi per contrastare il problema. Per questo non sono andato dal medico, perché mi avrebbe prescritto solo dei farmaci. Allora mi è venuto in mente che possedevo già delle scarpe simili. Le ho provate e nel corso di soli tre giorni non ho più accusato alcun dolore. È la pura verità.

Cliente da Zurigo, Svizzera

Christian Tobler dalla Svizzera

Perché indossi queste scarpe? Sono scarpe speciali. Si chiamano kyBoot. Sono ammortizzate ad aria, meravigliose. Una lunga camminata a piedi nudi sulla spiaggia mi ha causato una spina calcaneare. Si tratta di una discontinuità nel tallone. Per mesi non ho potuto più camminare. Poi ho scoperto le kyBoot e le ho provate. E, sorpresa! Riuscivo a camminare. Da allora, quando vado in montagna e in altre occasioni indosso sempre le kyBoot.

Christian Tobler dalla Svizzera

Barbara Liv Eriksen, insegnante di sci e alpinismo in Norvegia

In realtà avevo acquistato le scarpe kybun per i problemi al mio ginocchio. Ora è ormai guarito e non mi fa più male. Quello che nel frattempo è successo è però meraviglioso e interessante. Forse potete studiare la questione ancora più a fondo? Ho l’ADHD e per questo sono ogni giorno molto attiva. È come avere nel corpo migliaia di palline di gomma che saltellano di qua e di là e vogliono farmi a pezzi. L’unica cosa che aiuta a rendere più o meno sopportabile questa condizione è restare ininterrottamente in movimento. Con kybun, però, mi sento molto più tranquilla!!! Basta fluttuare per un’ora e il corpo si tranquillizza come non avevo mai provato prima. L’energia in eccesso sembra trasmettersi in modo inspiegabilmente delicato nella terra. 

Barbara Liv Eriksen, insegnante di sci e alpinismo in Norvegia

Tatjana Stiffler, sci di fondo, Svizzera

Penso che le kyBoot siano sempre molto importanti per la mia vita da sportiva professionista. Le uso prevalentemente nella mia quotidianità, tra le unità di allenamento a casa oppure quando so che devo rimanere in piedi più a lungo.

Avverto distintamente che la muscolatura dei piedi si è irrobustita su entrambe le gambe: camminare con le kyBoot è un vero piacere, come se si camminasse su una nuvola.

Desidero quindi ringraziare profondamente Kybun per l’assistenza e il supporto davvero eccezionali! Consiglio a tutti le kyBoot; non importa se siete sportivi o semplicemente se le usate nella vostra quotidianità: appena le indosserete, noterete una grande differenza!

Tatjana Stiffler, sci di fondo, Svizzera

Nelly A. M. dalla Mönchaltorf, Svizzera

Grazie alle kyBoot ora riesco a camminare correttamente. Ieri mi sono recata con mio cognato a Lenzerheide, abbiamo fatto un’escursione da Rothorn-Mittelstation Scharmoin fino alla cascata e da lì siamo tornati a Lenzerheide tramite sentieri. Un trekking davvero stancante. Ho indossato le kyBoot da trekking (modello arancione) e si sono rivelate perfette. Ammortizzano davvero ogni passo. Ho 72 anni e dal 2011 ho avuto svariati infortuni di grave entità, quindi sono doppiamente grata a Kybun perché produce queste fantastiche scarpe SWISS MADE! Per me è importante! Rimanete fedeli alla vostra cultura, io consiglierò a tutti i vostri prodotti.

Nelly A. M. dalla Mönchaltorf, Svizzera

Samuel Schilt responsabile del servizio tecnico e di manutenzione presso il Centro di formazione medica di Berna, Svizzera

Prima avevo le gambe pesanti e camminare sul pavimento duro mi affaticava moltissimo. Ora è come camminare sulle nuvole; confesso che è davvero magnifico.

Samuel Schilt responsabile del servizio tecnico e di manutenzione presso il Centro di formazione medica di Berna, Svizzera

Hansruedi Siegrist dalla Svizzera

Il vantaggio consiste proprio nella notevole riduzione del dolore. Le normali scarpe da trekking non ammortizzavano e il ginocchio destro mi faceva sempre male. Con le kyBoot questo non è più successo. Avvertivo solo un lieve dolore, dopo aver camminato a lungo. Con delle normali scarpe non avrei potuto farlo. Questo è il grande vantaggio delle kyBoot.

Hansruedi Siegrist dalla Svizzera

Karin Lüchinger Staubern, Svizzera

Piacciono a tutti. Le indossano tutti volentieri. Tutti dicono che sono comodissime. I primi giorni, poi, continuavamo a dire: “Oh, quanto sono morbide!”

Karin Lüchinger Staubern, Svizzera

Alex Zenhäusern specialista telematico, Elektro Frei Rheintal, Svizzera

È sicuramente meglio stare in piedi dopo pranzo o durante la digestione. Se la superficie su cui si poggia è comoda, è piacevole lavorare anche dopo la pausa pranzo.

Alex Zenhäusern specialista telematico, Elektro Frei Rheintal, Svizzera

Marco Sessa dalla Svizzera

Il vantaggio per me consiste nella sensazione durante la camminata e nella leggerezza ad ogni passo. Inoltre non zoppico, nonostante le operazioni alle anche, e i miei piedi non sudano, regalandomi una piacevole freschezza. I miei piedi ora sono pieni di vita, mi sento bene e ho una postura eretta. La mia schiena ora è diritta e i dolori sono solo un ricordo. Le kyBoot mi hanno trasmesso quello che mi aspettavo da una scarpa speciale.

Marco Sessa dalla Svizzera

Romeo Botta, fisioterapista al CTPLAN

Per noi fisioterapisti le kyBoot in questo caso sono ottime, perché generano una permanente instabilità. Nel corso delle sedute terapeutiche ma soprattutto anche a casa durante il programma domestico sono ottime da utilizzare. Instabilità vuol dire che la muscolatura deve lavorare in modo permanente e quindi abbiamo un lavoro continuo della muscolatura stabilizzatrice del piede che produce una stabilità ancora migliore.

Romeo Botta, fisioterapista al CTPLAN

Judith Lüchinger Staubern, Svizzera

Avevo problemi alla schiena. Ho come l’impressione che questa scarpa li attenui. Mi trasmettono una sensazione di benessere.

Judith Lüchinger Staubern, Svizzera

Daniel Lüchinger Staubern, Svizzera

Sono più belle e più comode. È un piacere stare in piedi.

Daniel Lüchinger Staubern, Svizzera

Kurt Zemp dalla Svizzera

Ho già sofferto di mal di schiena, ma da quando indosso questa scarpa la situazione è di gran lunga migliorata. In particolare, si ha la sensazione di essere leggermente più instabili; tuttavia questo determina una maggiore stabilità per il corpo. Si nota subito la differenza e sono davvero molto soddisfatto.

Kurt Zemp dalla Svizzera

Esther Unternährer dalla Svizzera

La prima volta che le ho indossate mi è sembrato di camminare su una molla. È come ondeggiare, un’esperienza fantastica!

Esther Unternährer dalla Svizzera

Stefan Suter dalla Svizzera

Credo che questa scarpa sia l’ideale per gli sportivi come noi.

Stefan Suter dalla Svizzera

Thomas Bumann dalla Svizzera

Ho provato fin da subito una sensazione piacevole. Stare in piedi non è più faticoso ed è un’esperienza completamente diversa. Sono molto entusiasta.

Thomas Bumann dalla Svizzera

Edwin Barmet dalla Svizzera

Prima portavo le MBT e confesso che non ero pienamente soddisfatto. Con le kyBoot invece è un vero piacere. Si ha davvero l’impressione di essere su un terreno morbido. Sono comodissime da indossare.

Edwin Barmet dalla Svizzera

Christine Muchenberger dalla Svizzera

20 anni fa ho dovuto far rialzare tutte le scarpe di due centimetri. Così erano di nuovo pari e per camminare erano anche meglio perché non erano dure ma morbide. Allora si doveva chiarire se ciò fosse possibile per queste scarpe. Se si può fare questo rialzo del materiale. Quindi è stato chiarito e lo hanno fatto in fabbrica due centimetri di rialzo e sono perfette.

Christine Muchenberger dalla Svizzera

Robyn Dunphy dall'Australia

Se le scarpe calzano, i vantaggi valgono ogni singolo centesimo. Tutto quello che facciamo, dal controllo del peso all’aumento del movimento e dell’esercizio fisico (rigenerando così il nostro corpo), alla riduzione dello stress nella nostra quotidianità, contribuisce alla capacità di gestire il nostro stato di salute e migliorare la qualità della nostra vita. Se una scarpa ci aiuta a provare meno dolore o ci permette di muoverci più a lungo prima di avvertirlo (inizio della fase dolorante), allora farà proprio al caso nostro. Non solo soffriremo di meno, ma ricalibreremo più velocemente che mai tutti i nostri movimenti, aspetto che a sua volta ci aiuterà a gestire meglio il dolore.
Post originale dal blog:limberation.com

Robyn Dunphy dall'Australia

Urs Künzler dalla Svizzera

Si pensa sempre ad allenare le gambe, ma per me è secondario. Le gambe le alleno comunque perché cammino molto. Qui alleno il busto e soprattutto anche la parte superiore del braccio e la mano. L’oscillazione del braccio è importante almeno tanto quanto la corretta frequenza della gamba. L’oscillazione del braccio rappresenta in linea di principio l’equilibrio e genera il baricentro del corpo. Se non è corretto, allora ci si allena nel modo sbagliato.

Urs Künzler dalla Svizzera